Primavera, domani il Bologna affronta il Cagliari: fischio d’inizio alle 14

La sfida, valida per il recupero della 2^ giornata di ritorno, vedrà i rossoblù di Zauri impegnati in Sardegna

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 
Luciano Zauri, tecnico del Bologna (Foto: Bologna Fc)

Provare a ricominciare, cogliendo quanto di buono successo sabato per trasformarlo in energia a proprio vantaggio: il Bologna primavera allenato da Luciano Zauri è atteso, nel pomeriggio di domani, dalla partita contro il Cagliari di Alessandro Agostini, inizialmente programmata per il 3 aprile ma doverosamente riprogrammata per il problema che investì la squadra emiliana. Alle 14 il fischio d’inizio del recupero della 2^ giornata del girone di ritorno, con la diretta tv garantita da Sportitalia su Si Solo Calcio. Ad arbitrare la sfida, che si giocherà ad Asseminello, il signor Scatena di Avezzano. All’andata, al Biavati di Corticella, finì 2 a 2 la sfida: alla doppietta di Ruffo Luci, arrivata nel giro di due minuti, rispose la rete in pieno recupero di Contini, mentre di Desogus il gol che sbloccò la gara. In febbraio, invece, la sfida tra le due formazioni metteva in palio un posto ai quarti di finale di Tim Cup: i gol proprio di Desogus e di Contini, sommati all’autorete di Arnofoli, condannarono il Bologna, che dovette abbandonare la competizione. 

 

Come arriva il Cagliari

La larghissima vittoria contro la Fiorentina di domenica (5 a 1 il risultato finale in favore della squadra di Agostini) ha permesso ai sardi di allontanarsi, seppur di poco, dalle posizioni in classifica che scottano: i rossoblù sono al momento undicesimi con 24 punti conquistati. Oltre alla vittoria contro la Fiorentina, che ha permesso al Cagliari di agganciare proprio i Viola in classifica, nelle ultime gare sono arrivate due sconfitte, contro Sassuolo e Milan, una vittoria, prestigiosa, contro la Juventus e il pareggio contro l’Empoli. Nel mentre c’è stata anche da registrare l’eliminazione dalla Primavera Tim Cup per mano dell’Hellas Verona. Contro il Bologna, domani, Agostini dovrà necessariamente cambiare qualcosa: in difesa, a protezione di D'Aniello (Ciocci non ci sarà perchè convocato dalla Prima Squadra), sicura l’assenza dello squalificato Michelotti, con Cusumano che con ogni probabilità sostituirà l’ex Torino sull’out di sinistra, lasciando la coppia formata da Boccia e Palomba al centro. A completare il reparto Zallu. A centrocampo, al fianco di capitan Conti (autore di una bellissima rete contro la Fiorentina) non ci sarà Kourfalidis, fermato per un turno dal Giudice Sportivo al pari di Delpupo e del già citato Michelotti, bensì Schirru. Davanti, con Desogus e Luvumbo (in forte dubbio Tramoni), Kouda completerà il tridente alle spalle di Contini, arrivato a quota 11 reti in campionato. Da tenere d’occhio, oltre a Contini, anche la vena suggeritiva di Masala, classe 2004, mentre uno dei giocatori più in forma dei sardi, in questo momento, è Desogus, esterno sinistro d’attacco. 

 

Come arriva il Bologna

Il pareggio contro la Spal di sabato ha impedito che le sconfitte consecutive, per il Bologna di Zauri, fossero quattro, fermando il conto a tre: prima della sfida contro i ferraresi, infatti, erano arrivati tre bruschi stop contro Fiorentina (a metà marzo), Roma e Inter, oltre ai pareggi contro Torino e Ascoli. Proprio la lunga lontananza dai campi sembrerebbe, come è normale, avere arrugginito le trame di gioco del Bologna, che contro lo Spal veniva da una sola settimana di allenamenti a cui erano preceduti una quindicina di giorni di stop. Contro la Spal Zauri ha provato un 4-4-2 che, sotto l’aspetto del risultato si è rivelato pratico, meno efficace invece sul piano del gioco, con la squadra eccessivamente squilibrata in avanti e con i due mediani, Grieco e Farinelli, spesso in difficoltà nella seconda fase. Ecco perché contro il Cagliari si potrebbe tornare al 4-3-3, anche in virtù di una classifica che non sorride ai rossoblù, sempre piantati in zona playout a 5 punti di distacco dalla zona salvezza: davanti a Molla molto probabile possa essere confermatala difesa vista a Ferrara, con Motolese e Khailoti coppia centrale, Arnofoli a destra e Montebugnoli a sinistra. In mezzo al campo la buona prova di Roma (suo l’assist decisivo per Pagliuca) contro la Spal potrebbe far guadagnare all’ex Atalanta una maglia da titolare, con Farinelli mezzala e Grieco regista. Davanti, uno tra Vergani e Pagliuca è di troppo: da capire chi sarà il centravanti titolare domani pomeriggio, mentre la presenza di Rabbi e Rocchi sulle fasce non è in dubbio.

 

 

Le probabili formazioni di Cagliari – Bologna

Cagliari (4-2-3-1): D'Aniello; Zallu, Boccia, Palomba, Michelotti; Schirru, Conti; Luvumbo, Kouda, Desogus; Contini.

Bologna (4-3-3): Molla; Arnofoli, Khailoti, Motolese, Montebugnoli; Roma, Grieco, Farinelli; Rocchi, Vergani, Rabbi. 

 


💬 Commenti