Bologna Primavera, a Roma non c’è storia: vincono 3 a 1 i giallorossi

Salgono a sei le sconfitte in stagione della squadra di Vigiani, oggi impalpabile a Trigoria

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 
Riccardo Stivanello, autore del gol del momentaneo 1 a 1

Bologna quasi mai pericoloso sul campo della Roma, e sconfitta inevitabile: a Trigoria la formazione primavera rossoblù capitola contro i giallorossi di De Rossi, che si impongono per 3 a 1 al termine di una partita che ha visto gli ospiti spegnersi man mano, complice anche l’espulsione che ha lasciato in 10 il Bologna, con Amey che ha lasciato anzitempo il campo nella ripresa per un brutto intervento su Keramitsis. A decidere la gara le reti di Ndiaye (nel primo tempo), e quelle di Satriano e Volpato nella ripresa, dopo il momentaneo pareggio firmato da Stivanello a inizio secondo tempo. Rimangono 7 i punti in classifica del Bologna, che con prestazioni del genere difficilmente riuscirà a invertire una rotta che, al momento, punta dritto verso la retrocessione. Rimane ferma al penultimo posto in classifica la formazione di Vigiani, che settimana prossima ospiterà l’Atalanta. 

 

Le scelte

Vigiani torna alla difesa a 3, dopo che contro il Cagliari la linea difensiva era a 4, e lo fa scegliendo Amey, Stivanello – nel ruolo di centrale – e Motolese davanti a Bagnolini. In attacco non ci sono Rocchi e Pagliuca: scelti quindi Paananen e Raimondo. Novità importante a centrocampo: parte titolare Urbanski, che mancava dall’11 titolare dalla prima di campionato. La Roma replica con l’ormai classico schieramento: in porta, a sorpresa, c’è Boer, Tripi scende dalla prima squadra per guidare la difesa, mentre in avanti Volpato è posizionato come trequartista, alle spalle di Cherubini e Voelkerling Persson. 

La partita

Parte decisamente meglio la Roma, che nei primi minuti si affaccia dalle parti dell’area rossoblù soprattutto con le incursioni degli esterni di centrocampo, semplicemente incontenibili questo pomeriggio. La prima vera occasione arriva al 21’, con Bagnolini che rischia l’harakiri con Cherubini in pressing: il portiere si salva, ma che paura per i rossoblù. Ci prova Di Bartolo, da fuori, pochi minuti dopo: palla a lato. Il primo tiro del Bologna arriva al 26’: destro dal limite di Corazza, presa facile per Boer. Il Bologna prova a chiudere tutti i varchi, ma alla fine della prima frazione arriva il meritato vantaggio romanista: azione insistita dei giallorossi, con Volpato che tiene vivo un pallone che viene scodellato in area, dove il tentato goffo intervento di Cavina spiana la strada per Ndiaye, ben appostato da quelle parti e bravo a tramutare in gol un regalo del terzino destro del Bologna. Vantaggio romanista e Bologna che esce in campo per la ripresa con un Cossalter in più – out Paananen dopo un duro contrasto nel primo tempo – e un pareggio arrivato quasi a sorpresa: l’arbitro Diop fischia un fallo inesistente di Volpato su Urbanski, dalla mattonella, per scodellare, va proprio l’ex Union Feltre che, al primo pallone toccato, confeziona un assist perfetto per Stivanello, che pareggia i conti segnando la sua seconda rete di fila. La Roma accusa l’1 a 1 ma continua a macinare gioco, seppur con maggior fretta. La svolta arriva al 12’ del secondo tempo: errore in controllo di Amey, che con un intervento pericoloso colpisce Keramitsis. Rosso diretto per il difensore classe 2005, che lascia i suoi in 10 per più di mezzora. Giallorossi che prendono coraggio e che, dopo aver sfiorato il nuovo vantaggio con Missori – colpo di testa ben parato da Bagnolini – e con la punizione di Volpato, respinta dal portiere del Bologna, trovano il 2 a 1 con Satriano, entrato dalla panchina al 23’ e bravo a capitalizzare al 29’ il pallone che vale il nuovo vantaggio, con l’attaccante della Roma che si avventa su una respinta – ottima – di Bagnolini su Cherubini, riportando avanti i suoi. Il Bologna sbanda e fatica a ritrovarsi, anche a causa dei tanti cambi modulo: al 35’ arriva il 3 a 1, con Volpato che, ben servito da Cherubini a centro area, ha anche il tempo per controllare la sfera e mettersela sul piede forte, con la difesa rossoblù colpevole nell’occasione. Nel finale De Rossi fa rifiatare alcuni suoi giocatori, senza rischiare: la Roma rimane imbattuta, per il Bologna sesta sconfitta in nove gare.

 

Il tabellino della gara

Roma – Bologna 3-1

ROMA (3-4-1-2): Boer; Ndiaye, Tripi, Keramitsis (23’ st Satriano); Missori (40’ st Louakima), Di Bartolo, Tahirovic, Rocchetti (30’ st Oliveras); Volpato (40’ st Dicorato); Voelkerling Persson (40’ st Pagano), Cherubini. Allenatore: De Rossi. A disposizione: Mastrantonio, Berti, Zajsek, Verrengia. 

BOLOGNA (3-5-2): Bagnolini; Amey, Stivanello, Motolese; Cavina (32’ st Annan), Pyyhtia (40’ st Casadei), Urbanski (17’ st Arnofoli), Wieser (17’ st Mihai), Corazza; Raimondo, Paananen (1’ st Cossalter). Allenatore: Vigiani. A disposizione: Petre, Franzini, Karlsson, Bartha, Mazia, Busato, Pietrelli. 

Marcatori: 43’ pt Ndiaye (R), 2’ st Stivanello (B), 29’ st Satriano (R), 35’ st Volpato (R).

Ammoniti: Voelkerling Persson, Di Bartolo (R), Arnofoli (B). 
Espulso al 12’ st Amey (B), rosso diretto.

Note: recupero 2’ pt e 4’ st. 
Arbitro: Diop di Treviglio.

 


💬 Commenti