Corriere di Bologna - Pavani: "Il governo deve aiutarci, così lo sport muore. Il mio sogno? Salvezza con il palazzo pieno di tifosi"

L'intervista integrale a Christian Pavani

Scritto da Riccardo Austini  | 
Christian Pavani

Ecco le dichiarazioni del presidente della Fortitudo Christian Pavani:

“Siamo sulla stessa linea di pensiero delle altre squadre. La riduzione al 35% non solo fa perdere in termini economici, bensì anche a livello di tifosi e di attaccamento. Il nostro sport è a rischio e come club di serie A abbiamo chiesto il 100%. Con il green pass vogliamo i palazzi pieni. Al governo chiediamo di lavorare e di fare impresa, visto che al momento siamo gli unici ad avere obblighi così bassi. C'è preoccupazione ma siamo allineati con il lavoro del presidente Umberto Gandini e con Gianni Petrucci, l'uomo su cui contiamo di più, in quanto può fare una pressione intensa sulla politica. I nostri introiti arrivano al 40% dalla biglietteria, il 40% dagli sponsor e il 20% dalla proprietà. Un altro esercizio come quello passato non si può fare, però nella peggiore delle ipotesi saremo costretti a farlo. Lo scorso anno partimmo con il 25% della capienza, con l'obiettivo di arrivare presto al 50% e invece si andò a zero. Nel 2021 parliamo ancora di questioni risalenti a un anno fa. Vogliamo il 100% proprio per questo e anche salire al 70% significherebbe avvicinarsi sempre di più alla normalità. Vogliamo mandare un messaggio di positività, ma invece pare che andando ai palazzi dello sport ci si prenda il Covid e tutto questo non è normale. La pandemia ha fermato lo sviluppo e per ora dobbiamo superare ogni altro tipo di problema, per poi riprendere dove eravamo rimasti. Riguardo l'obiettivo stagionale mi auguro che ci salviamo, ma con cinquemila tifosi a palazzo”.


 


 


💬 Commenti