Corriere di Bologna - Saputo in videoconferenza, dal Canada i saluti di papà Lino e mamma Mirella

Lo chairman non può permettersi 14 giorni di quarantena in Italia e resta in patria

Scritto da Matteo Rosi  | 

Risulta attualmente impossibile lo sbarco di Joey Saputo sul suolo emiliano, lo chairman non potrà sedersi in tribuna al Dall’Ara e vedere il suo Bologna confrontarsi col Sassuolo di De Zerbi. “Arriverò non appena possibile” assicura il magnate proprietario del Bologna bloccato in Canada, da dove seguirà l’assemblea dei soci in videoconferenza, vertice fondamentale per conoscere il destino del progetto stadio. Un Saputo a Bologna però c’era, anche se non era quello che tutti si aspettavano, si tratta infatti del padre di Joey, Lino, accompagnato dalla moglie, Mirella. I conougi Saputo, in ferie in Italia e diretti in Veneto, hanno colto l’occasione per salutare la squadra e esprimere la vicinanza e i saluti del figlio.


💬 Commenti