Repubblica - Sabatini: "Saremo una squadra da 60 punti di media"

Walter Sabatini parla del Bologna e dei suoi obbiettivi

Scritto da Redazione  | 

Lunga intervista a Walter Sabatini che ha dichiarato: "Palacio dice che non siamo da Europa e lo dico anch'io. Non si possono raccontare sciocchezze alla gente. Ci arriveremo, magari bruciando qualche tappa, se i giocatori acquisiranno quella personalità che fa crescere la fiducia nei propri mezzi. Ho grandissime speranze per il Bologna. Voglio dare a Mihajlovic la squadra più giovane d’Italia. Sono sempre stato fortunato in carriera e una botta di fortuna per il Bologna ce l’ho ancora in canna. Non vedo l'ora che Mihajlovic torni in pista, ha ancora tantissimo da dare al Bologna. Ogni tanto sembra che critichi la società, ma poi quando ci sediamo a parlare, si ragiona e arriva alle nostre stesse conclusioni. Non invidio nessun giocatore che hanno preso. Piatek? A me non interesserebbe. Noi faremo meglio della Fiorentina. Supryaga è un'operazione complicatissima, ma darò tutto me stesso per chiuderla. Medel difensore? Contro il Torino da centrale ha fatto una gara epica. Gli incedibili sono due: Barrow e Tomiyasu. Per il giapponese abbiamo rifiutato varie offerte: potremmo incassare subito 20 milioni cash. Tutti vendono, il Bologna no: Saputo si tiene i suoi talenti migliori. Alcuni giocatori invece non se ne vogliono andare, stanno rifiutando trasferimenti vantaggiosi e questo è un problema. Orsolini può ancora diventare un campione se si decide a semplificare il gioco e si allena alla fatica estrema. Su chi scommetto? Svanberg e Skov Olsen".


💬 Commenti