Seguici su Twitch

Ulm battuto in volata. Per la Virtus è semifinale di Eurocup

Gli uomini di Scariolo si impongono nel finale con la difesa e lo straripante potere di Jaiteh sotto canestro. In semifinale affronteranno Valencia o Boulogne Metropolitans 92.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Shengelia e Jaiteh (Foto Virtus Bologna)

Una sfida al cardiopalma al Paladozza, come solo questa pazza formula di eurocup ci ha abituati a vedere. La spunta la Segafredo 83-77 grazie ad una prestazione clamorosa di Jaiteh (27 punti e 11 rimbalzi) e la difesa estenuante degli ultimi minuti. Nonostante le incredibile disparità dall'arco (8,7% per la Virtus e 45% Ulm) i padroni di casa fermano Blossomgame e compagni guadagnando la semifinale di Eurocup. Dati che evidenziano ancora di più l'importanza della vittoria bianconera in una serata non perfetta.

LA CRONACA 

Kyle Weems apre le danza con. Un piazzato in solitaria, ma Christon risponde iscrivendosi al match. Jaiteh e Shengelia guidano il cammino bianconero nei primi minuti, mentre Ulm rimane a contatto con le giocate dei singoli migliori. Blossomgame segna dall’arco e Bretzel capitalizza l’assist di Christon per il -1 (8-7). L’intensità della partita è palpabile e la Virtus lavora molto per servire i suoi perni sotto canestro, sfruttando la pesante assenza di Felicio nel poster tedesco. Teodosic in penetrazione conquista il canestro e fallo del 17-11. Ulm lotta a rimbalzo e torna a sbloccarsi dalla lunetta, ma Pajola è preciso dal perimetro e la sua bomba centrale vale il +7 (20-13). Il canestro di Sampson dell’allungo infiamma il Paladozza, ma lo stesso lungo americano è anche protagonista in negativo a causa del fallo antisportivo che rimette Ulm a -5 (22-17). In chiusura di primo quarto la Segafredo riesce a porre un altro mattonino della sua partita, chiudendo a +8 con Hervey (25-17).

Bologna si incarta un po’ con Mannion in regia  e Ulm trova spaziose riportarsi a -4 con i liberi di Bretzel (27-23). Scariolo chiama time out perché i tedeschi riescono a difendere con grande efficacia. Blossomgame fa -1 dall’angolo e gli ospiti ottengono il primo vantaggio con la tripla di Klepeisz. Jaiteh è ancora una volta il trascinatore dei bianconeri, lucrando canestri e falli e riportando la Segafredo a +3 con il suo 13esimo punto personale. Klepeisz si è acceso e un suo parziale personale da fuori vale il controsorpasso e costringe Scariolo a chiamare il nuovo time out. Le VuNere stringono le maglie in difesa e grazie alla presenza offensiva di Jaiteh e Shengelia ritrovano la parità (40-40). Prima della sirena Christon è chirurgico con l’arresto e tiro e Ulm chiude avanti di 2 (43-45).

Shengelia suona la carica dall’arco e serve l’assist del nuovo +3 Virtus. La partita si fa ancora più dura in area, con la Virtus ad imporre la sua fisicità e Ulm pronta a sfruttare gli errori al tiro degli avversari per restare a -1 (48-47).  Belinelli segna dal campo ma Ulm è tenace a rimbalzo e torna davanti con la tripla di Blossomgame. I tedeschi allungano dalla lunetta, sfruttando una Virtus in bonus, ma la Virtus c’è con la testa e rimonta grazie ad alcune giocate di esperienza di Belinelli e ai canestri di Sampson e Cordinier. Thornwell fa 1/2 ai liberi e in chuisura di terzo quarto Sampson segna e subisce il fallo per il 65-62. Ulm spreca una rimessa e nei due secondi rimanenti Hackett punisce la leggerezza degli avversari per il +5. Blossomgame e Klepeisz tengono in partita i compagni da tre dopo le schiacciate di Cordinier e Ulm torna invantaggio dopo aver toccato il -7. Ancora una volta i tedeschi trovano luce dalla’arco, ma il break di 4-0 firmato da Jaiteh riporta tutto in parità a 2:44 dal termine. Jaiteh fa + 2 tra le braccia fitte dell'area e lo stecco centro francese mette una pezza all'errore di Shengelia per il +4 a 40 secondi dalla fine. Bologna difende bene e mette in cassaforte la semifinale di Eurocup con il risultato di 83-77.


💬 Commenti