Seguici su Twitch

Fortitudo Bologna: prossime ore decisive per il futuro dei biancoblù

Durante la giornata di oggi si terrà il confronto consorzio-Pavani, per una Effe che pensa anche al mercato

Scritto da Massimo Guerrieri  | 
Christian Pavani, che oggi parlerà con il consorzio Fortitudo

La questione Fortitudo, dentro e fuori dal campo, nelle ultime ore, è al centro di qualsiasi discorso riguardi la pallacanestro. I biancoblù bolognesi, infatti, oltre alla soluzione da trovare per quanto riguarda il mistero presidenza, starebbero pensando a qualche cambiamento anche a livello di roster: il ritorno di Fantinelli sembra essere più vicino del previsto, data l'assenza di James Feldeine (ci si augura solo nella partita del Forum contro l'Olimpia), Mancinelli, fino ad ora bloccato da un problema alla schiena, potrebbe fare il suo rientro nel prossimo match casalingo contro la Germani Brescia, mentre sul fronte pivot, a causa delle prestazioni intermittenti di Totè e delle difficoltà fisiche di Groselle, qualcuno ipotizza che la società potrebbe tornare sul mercato. 

Queste ipotesi, però, non sono le uniche, che, in questi giorni, vengono fatte sul futuro della Fortitudo: oggi è atteso l'incontro tra Club Fortitudo, il gruppo di imprenditori che investe nella società, e l'ormai ex presidente della Kigili, Christian Pavani, a seguito del quale, si spera, il destino della Effe verrà deciso. Dopo aver avviato le procedure per la ristrutturazione del debito, la proprietà conta proprio su Pavani, che, nei piani del consorzio, dovrebbe guidare la società verso una stabilità economica maggiore, quantomeno fino a Giugno, quando, quasi sicuramente, si riparlerà della sua posizione. Qualora le due parti non trovassero il modo di venirsi incontro, la proprietà dovrebbe cercare un altro profilo che possa ricoprire la carica di presidente. Sono tante, ovviamente, le supposizioni a riguardo: qualcuno parla di qualche membro del consorzio stesso, Castelli su tutti, qualcun altro ipotizza che si possa virare su figure già viste, Marco Calamai o Dante Anconetani, mentre altri, addirittura, tengono in considerazione la possibilità di uno Stefano Mancinelli giocatore-presidente. 

Non sappiamo quale sarà l'esito del colloquio consorzio-Pavani, ma siamo certi che il futuro della Fortitudo si deciderà nelle prossime ore.


💬 Commenti