Domenica a Trieste torna in campo il Bologna Femminile

Le ragazze del Bologna riprendono la loro stagione

Scritto da Marco Vigarani  | 

La Prima Squadra di Michelangelo Galasso, domenica ore 14.30 presso il campo sportivo “O. Cosulich” di Monfalcone (GO), affronterà la U.S. Triestina Calcio 1918 SRL, nella gara valida per la 12^ Giornata di Serie C – Girone B.

L’esordio del 2022 porta le nostre rossoblù a esordire in terra friulana, dopo la sconfitta all’ultima gara giocata – domenica 19 dicembre scorso – in casa del Venezia FC. Attualmente, Bassi e compagne siedono al settimo posto, così come il Padova, a 15 punti, ma con la partita da recuperare – programmata per domenica 6 febbraio – in casa dello Jesina.

Un’occasione ghiotta, quella tra 48 ore, di poter agganciare proprio la Triestina, al sesto posto in solitaria a sole tre lunghezze di distanza. Inoltre, le biancorosse arrivano da una doppia sfida nell’arco di pochi giorni, dal sapore dolceamaro contro le due compagini lagunari: dopo aver iniziato con il piede giusto il nuovo anno grazie allo 0-2 in casa del VFC Venezia Calcio, mercoledì scorso hanno lasciato la Coppa Italia – Serie C causa lo stesso risultato, 0-2, subìto in casa dal Venezia FC.

Su quale aspetto puntare per portare a casa i tre punti, quindi? Sicuramente la difesa, che anche per questa stagione si sta confermando una delle armi delle rossoblù, dato che sono quinte in questa speciale classifica con altrettante porte inviolate. Per di più, le padroni di casa hanno raccolto solo quattro punti tra le proprie mura amiche sui dodici disponibili.

Un’altra arma in più che potrà dare una mano, invece, a un attacco poco incisivo – con dodici gol messi a segno – è sicuramente Mery Kalaja, centravanti classe 2003 arrivata nell’ultima sessione estiva di mercato e già convocata più volte nelle selezioni giovanili albanesi.
Dopo un infortunio al PAPE (punto d’angolo postero esterno del ginocchio) in occasione della seconda uscita stagionale, il 26 settembre scorso contro l’Accademia Spal contro la quale ha segnato le uniche due reti in rossoblù, è rientrata solamente contro Mittici, il 12 dicembre. Di seguito, le sue dichiarazioni:

«Fisicamente sto bene, riprendersi dall’infortunio è stato duro perché ha richiesto lavoro e tanta pazienza, ma nello sport bisogna aspettarsi anche questo: con la giusta mentalità si supera ogni ostacolo. Nonostante fossi in stampelle, cercavo sempre di essere presente, andavo spesso al campo a seguire la mia squadra agli allenamenti e il fine settimana a tifare sugli spalti. Questo stop non mi ha particolarmente toccata a livello mentale, la voglia di giocare era tantissima, nei contrasti inizialmente cercavo di essere un po’ più prudente ma se c’era da tirare, calciavo senza pensarci due volte.
L’unica mia più grande paura era quella di perdere le mie potenzialità, durante i primi allenamenti ho faticato abbastanza, non ero soddisfatta di me stessa perché cercavo sempre di arrivare più in alto, tanto che passo a passo sono migliorata sempre di più, uscendone con il sorriso stampato.
Domenica ci aspetta una partita tosta, abbiamo un po’ di strada da fare e spero ne valga la pena: lo staff tecnico ci sta dando la giusta determinazione ma sta a noi ragazze applicarsi al fine di ottenere dei buoni risultati. Il campionato è lungo, finora abbiamo portato a casa tante soddisfazioni, ma anche qualche sconfitta che è stata motivazionale per farci migliorare sui nostri punti deboli. Siamo solo a metà del percorso, si parlerà a fine stagione».


💬 Commenti