Gazzetta dello Sport - Medel: ad un passo dall'addio in estate, a leader della difesa

Contro il Venezia, Medel giocherà la tredicesima partita consecutiva. Lo scorso anno era spesso k.o.

Scritto da Riccardo Austini  | 
Gary Medel (ph. bolognafc.it)

In tre anni che veste i colori rossoblù del Bologna, non si era mai visto un Medel in questa forma. A pochi giorni dalla chiusura del mercato estivo era ormai con le valigie in mano, mentre oggi, nonostante a fine stagione andrà in scadenza di contratto, il mercato attorno al cileno è ripartito. Inoltre, il capitano della "Roja" ha saputo riconquistare la stima e la fiducia del suo mister Sinisa Mihajlovic, che prima della gara contro l'Udinese aveva detto: “Io ne vorrei undici di Medel”. Nella sua prima stagione a Bologna, 2019-2020, giocò 23 partite totali di cui 8 nelle prime 12, a differenza di una magra annata successiva, tormentata dai tanti acciacchi muscolari che sembravano portarlo alla cessione a fine campionato. Eppure, oggi ha già superato le presenze dell'anno scorso: 12 partite su 12. Contro il Venezia sarà la presenza numero 250 nei maggiori campionati europei. Un Gary Medel così non si era mai visto, ed è anche per questo che Sinisa lo ha rimesso al centro del suo sistema. Il Pitbull rappresenta un valore aggiunto alla squadra, ed ha una tenuta fisica differente che prima non emergeva.


💬 Commenti