EuroCup, le pagelle di Virtus-Lietkabelis: Ricci e Weems fanno la differenza, Pajola una garanzia

Bene tutta la Virtus nel complesso, ad eccezione di Alibegovic che fa ancora fatica

Scritto da Paolo Di Domizio  | 

Virtus Bologna (Foto Virtus Segafredo Bologna)

TESSITORI 6,5: il migliore dei lunghi, ancora una volta in quintetto, ancora una volta attento fin dall’inizio, nonostante qualche sbavatura difensiva che però, in una serata del genere, passa inosservata

 

DERI s.v.

 

PAJOLA 6,5: solita partita, generosa in difesa con palle sporcate e recuperi su recuperi. In attacco gestisce e fa girare i compagni, continua il suo vistoso percorso di crescita

 

ALIBEGOVIC 5,5: non sta attraversando un bel momento e anche la partita di oggi lo conferma. Falloso e in ritardo in difesa, in attacco fa qualcosa ma non basta per la sufficienza e per evitare le urla del suo allenatore

 

MARKOVIC 6,5: gioca a sorpresa e dimostra di essere in grado di stare in campo a livello fisico e tecnico. Qualche solita giocata in attacco e ottima difesa

 

RICCI 7: con Weems fa male alla difesa avversaria dall’arco ma in generale sembra essersi definitivamente ripreso dal difficile inizio di stagione. Si vede da come tira, si vede da come difende, tutta un’altra storia

 

ADAMS 6,5: difesa arcigna, qualche lampo in attacco con una continuità ancora da trovare ma per ora continua a bastare così

 

HUNTER 6: gioca spesso da 4, e alla fine conferma la sua efficienza con un ottimo rapporto punti/minuti in campo. Segna anche dalla media, un fondamentale che sta lentamente aggiungendo al sue repertorio

 

WEEMS 7: il migliore insieme a Ricci, soprattutto perché scava il solco decisivo nel terzo quarto. Sul pezzo sin dalla palla a due, corre, segna ed incita i compagni dal campo e dalla panchina. Chiude in doppia cifra, con 14 punti

 

NIKOLIC s.v.: qualche minuto in campo, prima di un colpo alla spalla che lo estromette dalla gara

 

TEODOSIC 6: serata normale, tira solo nel primo tempo mentre nel secondo si gestisce, gestisce i compagni e poi si accomoda in panchina con largo anticipo perché non c’è bisogno di lui

 

GAMBLE 6: gioca poco nel primo tempo, si vede di più nel secondo con un ottimo contropiede e tanta fisicità sotto al ferro, sia in difesa che in attacco. Anche lui nel finale può guardare i compagni giocare

 

All. DJORDJEVIC 6,5: non era facile tornare in campo dopo un lungo stop forzato e dopo il raggiungimentro in anticipo della Top16. Una partita seria, in cui la sua squadra si è applicata per lunghi tratti della gara


💬 Commenti