Supercoppa, altra sonora sconfitta per la Fortitudo. Al PalaDozza Venezia passeggia 67-95

Terzo ko di fila per la Effe. La Reyer sempre in controllo del match

Scritto da Francesco Livorti  | 
Brandon Ashley (ph. Valentino Orsini, Fortitudo Bologna)

Ormai fuori dal passaggio del turno di Supercoppa Discovery+ e ancora priva di Fantinelli e Totè, questa sera al PalaDozza per la Fortitudo di Repesa è arrivata la terza sconfitta in altrettante gare. Il punteggio ha sempre sorriso a Venezia contro una Effe falcidiata nel pacchetto lunghi a causa dei falli: a metà del secondo quarto Benzing deve lasciare il campo per doppio fallo antisportivo con conseguente espulsione, Groselle prima dell'intervallo lungo è già macchiato da quattro incombenze, alla fine del terzo periodo, invece, Ashley è out dai giochi per la quinta infrazione commessa. 14-20, 31-43, 46-75 i parziali di gioco, fino ad arrivare al finale 67-95.

Echodas, Watt e Brooks, i migliori dell'Umana, rispettivamente con 19, 15 e 14 punti. Per l'Aquila top scorer Richardson con 16 punti, 2/6 da due e 3/10 dal campo.

Il ritardo di condizione fisica è sotto gli occhi di tutti, i tanti errori in fase di costruzione pure. Tuttavia Repesa dovrà lavorare tanto anche sulle alchimie difensive. 

Il prossimo appuntamento per la Lavoropiù sarà sabato all'Unipol Arena contro Reggio Emilia, mentre lunedì al Taliercio la Reyer ospiterà l'UNAHOTELS nell'ultima sfida del girone A di Supercoppa.

FORTITUDO LAVOROPIU' BOLOGNA - UMANA REYER VENEZIA 67-95

FORTITUDO LAVOROPIU' BOLOGNA: Groselle 10, Richardson 16, Benzing 5, Procida 7, Gudmundsson 9, Pavani n.e., Mancinelli 4, Aradori 7, Manna n.e., Baldasso 1, Ashley 8. All.: Repesa.

UMANA REYER VENEZIA: Watt 15, Tonut 9, Vitali 6, Brooks 14, Phillip 12, Cerella, Mazzola, Echodas 19, Sanders 8, Denicolao 2, Daye 7, Stone 3. All.: De Raffaele.


💬 Commenti