Come ci riporta l'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio oggi è matchday. Fiorentina e Bologna si giocano parte della propria stagione già a partire da questa sera, da cui uscirà la prima semifinalista del tabellone di Coppa Italia 23-24.

Fiorentina

La Fiorentina vuole cancellare la battuta di arresto di Reggio Emilia contro il Sassuolo, squadra parecchio claudicante in questa prima parte di stagione. Italiano fa con quel che può e già dai convocati si denota una certa emergenza in casa viola, specie nella batteria degli esterni, dove non saranno della partita i vari Kouamè, Sottil, e in particolare il lungodegente Nico Gonzalez. Ecco che, dunque, il tecnico viola dovrà soccombere alle assenze con quel che ha in casa propria, non escludendo - come già visto - possa inventarsi qualcosina. Cinque, i cambi rispetto alla gara di sabato sera in campionato, con Christensen preferito nelle Coppe (dopo esser risultato decisivo nello scorso turno contro il Parma); difesa a quattro formata da Biraghi e Kayode sulle fasce e al centro Milenkovic-Ranieri, dopo che quest'ultimo è diventato padre (e qua si spiega la panchina di sabato) nella giornata di venerdì. Collaudata la zona clou del campo, dove vige il palleggio. Italiano si affida alla combinazione di fisicità, qualità e muscoli: Duncan e Arthur. Ad agirà alle spalle di Beltran, preferito a Nzola per numeri e rendimenti, agirà il classico onnipresente Giacomo Bonaventura - in cerca di un un riscatto dopo lo smacco del penalty fallito - da trequartista; mentre spazio a Ikonè e uno tra Parisi, dunque traslato alto, e Brekalo

Bologna

Mai lo si era visto così frizzantino e sarcastico (Thiago Motta) come nella vigilia della partita di questa sera con la Fiorentina in Coppa Italia. Il tecnico italo-brasiliano ha voluto alleggerire gli animi non nascondendo comunque l'importanza della gara di oggi per il suo Bologna. C'è da strappare un pass per le semifinali di Coppa Italia, ma dinanzi si trova un avversario ostico, allenato bene e che in questo momento “ha qualcosa in più”, come ribadito da Motta stesso. Inutile nasconderlo vero, ma non deve nemmeno essere un alibi. Se Italiano deve ancora smaltire le scorie del Mapei e non ha voluto parlare in conferenza stampa per sfruttare ogni minuto possibile di allenamento, così non vale per i felsinei che comunque hanno 24 ore in più di riposo sul groppone. Il Bologna che riabbraccia De Silvestri dal 1', dopo il gol in extremis con il Genoa che ha negato la sconfitta ai rossoblù. Centrali dovrebbero essere confermati Lucumì e Calafiori, mentre Kristiansen completerà la difesa a quattro davanti a Ravaglia.

Federico Ravaglia (ph.ImageSport)
Federico Ravaglia (ph.ImageSport)

Sembra poter tornare in mediana lo svizzero, Aebischer, al fianco del suo connazionale Remo Freuler, per cui sarà panchina per Nikola Moro. Per quanto riguarda le fasce, Saelemaekers sembra poter scalzare Urbanski, preferito nella gara di venerdì senza un nulla di fatto, Orsolini sul versante opposto. Fresco per, eventualmente, disputarla tutta la gara sarà Lewis Ferguson, che è ha scontato la squalifica in campionato e sul rettangolo verde è mancato parecchio. Chi, invece, dovrà scontarla la squalifica nel prossimo turno, è l'altra grande pedina imprescindibile di questo Bologna: Joshua Zirkzee.

Mercato 

Tra mercato e rinnovi non sono certo mancati i quesiti posti a Motta in sala stampa nella giornata di ieri. Lui è stato vige per quanto riguarda il rinnovo, mentre per il mercato si è sbilanciato più del solito, comunicando come ci siano due priorità per mantenere così alto il livello della squadra. Da tempo si parla di un attaccante, che sappia agire sia da centrale - da costituirne il vice-Zirkzee - che da esterno, motivo per cui Sartori & co sono in continuo movimento. L'altro ruolo è per la fase difensiva: si pensa ad un central, in gradi di interpretare anche il ruolo del terzino (piace Amian dello Spezia, che Motta conosce bene). 

LEGGI ANCHE: I convocati di Italiano per la sfida di Coppa Italia tra Fiorentina e Bologna: out Gonzalez

Bologna, Zirkzee eletto calciatore del mese di dicembre AIC
Bologna, per Ferguson c'è l'interessamento del Milan

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi