Mihajlovic: "Non siamo in difficoltà, il calcio non è una linea retta. Orsato? Una garanzia"

Conferenza stampa pre partita per Sinisa Mihajlovic

Scritto da Tommaso Ferrarello  | 
Sinisa Mihajlovic e Marko Arnautovic in conferenza stampa

Le parole in conferenza stampa di Sinisa Mihajlovic alla vigilia di Bologna - Juventus:

Veniamo da due sconfitte, ma il calcio non è una linea retta, un po' come nella vita, ci sono alti e bassi. Dobbiamo cercare di avere maggiore continuità che starebbe a significare una maggiore maturità. Prendiamo l'eccesso di entusiasmo delle scorse partite per compensare e avere equilibrio. Questo gruppo non è in difficoltà, sta imparando che quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare. L'obiettivo, quando sono arrivato, era la salvezza, ora è la parte sinistra della classifica. Quando si alza la posta in palio dobbiamo alzare tutti i livelli, tutti i fattori quali atteggiamento, intensità, precisione, concretezza. Ed è quello che stiamo imparando e che stiamo facendo. Dipende tutto dalla testa e dalla volontà. Se ognuno di noi dentro di sè vuole una cosa non ci devono essere limiti. Dobbiamo fare di più di quello a cui siamo stati abituati negli anni passati. E' giusto anche guardare da dove è partito questo gruppo, per crescere e avere quella costanza di risultati. Ci vuole tempo, ma ce lo abbiamo, sia per crescere che per continuare a migliorare. Alla fine della stagione sono convinto che raggiungeremo il nostro obiettivo.

Sulla partita di domani contro la Juventus. “I bianconeri, per com'è quest'anno la classifica, sono una nostra concorrente. Ma sappiamo che se andiamo  ai 100 all'ora non ci basterà domani. Ho parlato di questo ai ragazzi, e hanno capito. Durante la settimana si è alzata l'intensità per cui sono molto fiducioso. La Juventus sta recuperando in classifica, sono rimaste 21 partite per cui c'è tutto il tempo per recuperare. Speriamo che comincino però da settimana prossima. La Juve è pur sempre la Juve. Dybala e Chiesa sono due giocatori importanti. La Juve ha una mentalità forte da anni e l'ho sempre vista come un modello da seguire sia per gestione che per mentalità. Sarà una partita difficile, ma anche per loro. Domani dobbiamo alzare il livello, poi speriamo che loro non siano in giornata. Allegri? Ha vinto tanto, è bravo quindi è difficile parlare di uno così. Parla la sua storia.”

Sull'arbitro di domani Daniele Orsato? “Personalmente l'ho sempre stimato. E' uno dei migliori arbitri al mondo. E' uno che aperto al dialogo e con lui mi sono sempre trovato bene. Sono contento che ci sia lui, è una garanzia. Poi sbagliano tutti, come sbagliamo anche noi."

Sui rientri: “Dominguez è un giocatore molto importante per noi. Ci è mancato molto col Torino. Sicuramente con lui in campo abbiamo un equilibrio e una sostanza diverse nelle due fasi. E' un giocatore unico per caratteristiche. Schouten sta meglio, sta lavorando in Olanda. Dovrebbe tornare qui a gennaio a lavorare con noi. E' un giocatore importante, non ci aspettavamo di perderlo per una metà di stagione. Cerchiamo di recuperarlo il prima possibile perchè ci serve, come ci servono tutti.”


💬 Commenti