Tiro a segno: comincia la stagione per i bolognesi

I bolognesi paralimpici negli Emirati Arabi

Scritto da Matteo Fogacci  | 

Finalmente il Tiro a segno di Bologna è tornato ad ospitare una competizione di interesse nazionale: la prima gara regionale federale del 2021, esclusivamente per le Specialità di Carabina e Pistola ad Aria compressa.

Nonostante il difficile momento storico, la partecipazione è stata abbastanza buona e circa 260 atleti emiliano-romagnoli hanno preso parte alla competizione, a testimonianza del grande desiderio del nostro settore sportivo di gareggiare, sia pure nel rispetto dei protocolli di sicurezza che l’Unione Italiana Tiro a Segno ha predisposto per contrastare la diffusione del Covid-19.

Davvero notevoli sono stati i risultati degli atleti bolognesi, che in tutti questi mesi hanno continuato ad allenarsi senza sosta, raccogliendo i frutti di tanto serio lavoro.

Cominciando dalle carabine, Martina Marchesini è oro all’esordio tra le Donne – Gruppo A con un punteggio di 619.3, che rappresenta il suo record personale. Oro anche per Fulvia Pitteri tra le Donne – Gruppo B e per le Juniores Alessia Arletti nella categoria J2 e Letizia Frassineti nella J1, quest’ultima con un bellissimo 615.7.

Soddisfazioni anche per i veterani: Adamo Russo oro tra Uomini – Gruppo A e Lucio Filippini oro all’esordio nella categoria Master con un ottimo 610.7. Molto bene anche Alberto Biavati, argento tra gli Uomini – Gruppo B e Filippo Padovani, bronzo nel Gruppo A.

Nella categoria Ragazzi bellissimo risultato per Stefano Baratto che ha conquistato il primo posto, realizzando anche il proprio record personale, seguito dal compagno di squadra Federico Demaria. Soddisfazioni sono arrivate anche dagli Juniores: Fabio Angelini e Fabio Mattioli si sono aggiudicati rispettivamente la medaglia d’argento e quella di bronzo (Mattioli con tanto di record personale), incalzati dai compagni di squadra Mattia Galli e Luca Cioni entrambi all’esordio in questa categoria.

Il settore paralimpico delle carabine ci ha regalato ben cinque medaglie: oro per Jacopo Cappelli nella specialità R1 e argento nella R3, oro per Massimo Cigni nella R11 (specialità per non vedenti), argento per Diego Gnesini nella R5 e, infine, oro per Massimo Croci nella R3, specialità in cui Elisa Menegon ha mancato di pochissimo il podio.

Per quanto riguarda le atlete rossoblù che hanno gareggiato con la pistola: Andra Iuliana Burlacu ed Elena Pugliese si sono aggiudicate l’oro e l’argento nella categoria Donne, Cristina Magnani l’oro nella Juniores Donne e Gabriella Calzolari l’argento nella Master Donne.

Ottimi risultati con la pistola sono arrivati anche dalla categoria Uomini: Marco Bianchi ha conquistato l’oro nel Gruppo C con un bel 556, che rappresenta per di più il suo record personale, ma è da segnalare anche il buon quarto posto di Nicolò Erasmo all’esordio in questa categoria. Giacomo Vancini ha ottenuto l’oro nel Gruppo B con un eccellente 563, seguito da Antonio Mario Scordamaglia, argento e Sandro Paternoster, bronzo. Bronzo anche per il giovanissimo Jodi Nerini all’esordio nel Gruppo A.

Armando Monti si è aggiudicato il primo posto nell’affollata categoria Master Uomini, con un buonissimo 553, mentre Davide Savoia ha raggiunto la stessa posizione nella Juniores Uomini – J1 e Giovanni Bertani nella Specialità Paralimpica P1. Infine, Martino Gentilini ha raccolto i frutti dei tanti allenamenti invernali e, al termine di una buona performance, ha meritatamente conquistato il bronzo nella categoria Juniores Uomini – J2 segnando il proprio record personale.

È con grande orgoglio che il Tiro a segno di Bologna comunica che in questi giorni, fino al 25 marzo tre dei suoi atleti paralimpici stanno partecipando in rappresentanza dell’Italia, alla Coppa del Mondo Para 2021 (World Shooting Para Sport World Cup), che si sta svolgendo ad Al Ain, negli Emirati Arabi. Si tratta di una importante manifestazione internazionale cui parteciperanno 125 atleti paralimpici provenienti da 24 Nazioni e l’Unione Italiana Tiro a Segno ha deciso di inserire nella rappresentativa azzurra tre tiratori di carabina del Poligono di Bologna: Jacopo Cappelli, Massimo Croci e Diego Gnesini.

Tutti e tre atleti di lunga esperienza, hanno già partecipato a numerose importanti competizioni internazionali e fanno stabilmente parte della Nazionale Italiana Para. Alle recenti selezioni svoltesi proprio al Tiro a Segno di Bologna, dove la Nazionale Para oramai di casa si allena assiduamente, Cappelli, Croci e Gnesini hanno dimostrato di essere in ottima forma, guadagnandosi la fiducia dei Tecnici ed i biglietti per gli Emirati Arabi.

I nostri atleti saranno accompagnati da uno staff tecnico composto da: Giuseppe Ugherani, responsabile per l’Unione Italiana Tiro a Segno del settore paralimpico, Ofir Goldstein tecnico-capo di carabina, Sabrina Benucci tecnico di carabina e Vittorio Gnesini assistente tecnico di carabina, nonché responsabile del settore para per il Tiro a Segno di Bologna.

 


💬 Commenti