Mihajlovic: "Con Ibrahimovic non saremmo dove siamo. Mandzukic? Non potevo dire che costava troppo"

Le riflessioni di Mihajlovic tra campo e mercato

Scritto da Marco Vigarani  | 
Sinisa Mihajlovic (ph bolognafc.it)

Ecco le parole di Sinisa Mihajlovic in conferenza stampa: “Se Ibrahimovic fosse venuto qui certamente non saremmo dove siamo, ma ha scelto il Milan e sono contento per lui. Parlarne adesso è una storia da fantacalcio. Il litigio con Lukaku? Lui non si fa distrarre: arriverà per vincere. Barrow? Non è che da un giorno all’altro un attaccante esterno diventa punta centrale, ci vuole tempo ma so che i suoi gol arriveranno. Intanto Soumaoro sta crescendo molto e scala le gerarchia. Il mercato è aperto ma per ora non è un mercato per noi: sappiamo quel che dobbiamo fare ma ora voglio pensare al Milan, detto che io alleno chi la società mi mette a disposizione. Mandzukic? Avevo detto che ci avrebbe messo troppo ad entrare in forma, ma è chiaro che non potevo dire che non lo avremmo preso perché aveva un ingaggio troppo alto. Il suo acquisto aumenta il livello di competitività del Milan. Prima che io e Mancini arrivassimo, l’Inter era una squadra bella ma non vinceva: poi con giocatori che sapevano vincere ha cominciato ad alzare trofei. Il calcio è questo: i giovani vanno benissimo ma per vincere serve gente che sappia vincere”.


💬 Commenti