Con il campionato messo alle spalle, è tempo di mercato. Prima di preparare i colpi di questa sessione estiva in casa Bologna c'è la frenesia di voler chiudere il capitolo allenatore - come ci riporta l'edizione odierna del Resto del Carlino.

Prima il tecnico poi il mercato

L'urgenza numero uno è sapere chi sarà il prossimo allenatore del Bologna, nonostante Italiano sia a un passo dalla firma, poi ci si butterà a capofitto sul mercato. Che Zirkzee possa essere in uscita è inevitabile: su di lui il Bayern, ma anche Milan, Juventus e Arsenal, i quali dovrebbero pagare un lauto compenso da 10-15 milioni - in aggiunta alla clausola - all'agente dell'olandese. Prima però un confronto con l'allenatore, anche se sarà la dirigenza rossoblù a dire l'ultima. Intanto, i rossoblù si muovono di conseguenza: Vangelis Pavlidis (25 anni), punta greca in forza all'Az (33 gol in 46 presenze) e su Strand Larsen (14) del Celta Vigo, sul quale preme anche il Napoli. Anche il centrocampo resta un rebus, con Tessmann del Venezia che piace da tempo, ma sull'americano ci sono anche Parma e Torino, probabile destinazione di Vanoli (tecnico dei lagunari, fresco di promozione).

Non solo…

In casa Bologna restano tanti i dubbi da sciogliere. Innanzitutto Riccardo Calafiori, che disquisirà del proprio futuro solo dopo l'Europeo. Con la Juventus alle porte, non c'è dubbio che ci siano stati già dei contatti tra la società bianconera e l'agente del calciatore; nel mentre avvistati uomini dello scouting rossoblù in Belgio ad assistere alla sfida tra Gent e Genk. Possibile obiettivo di mercato, Carlos Cuesta (25) del Genk, prezzo di mercato tra i 7 e i 10 milioni. Il Bologna tiene monitorata la pista del centrale difensivo dal momento che Adama Soumaoro - in scadenza - non verrà rinnovato e la partenza di Calafiori può avvenire. In stand by anche il rinnovo di Lykogiannis e i riscatti di Kristiansen e Saelemaekers, quest'ultimo già più appetibile. 

Alexis Saelemaekers, Tommaso Corazza e Joshua Zirkzee
Alexis Saelemaekers esulta dopo il gol all'Udinese

Al posto del terzino danese, i nomi che corrono sono quelli di Doig del sassuolo, Bakker dell'Atalanta, Tiknizyan della Lokomotiv e Gosens dell'Union Berlino. Oltre a Tessmann, i vari castrovilli, Brescianini, Thorsverdt, Casadei e James. Tutti obiettivi su cui non manca la concorrenza, motivo per cui va scelto il tecnico prima di tutto.

LEGGI ANCHE: Bologna-Italiano, ci siamo: oggi il responso definitivo

UFFICIALE: Vincenzo Italiano sarà il nuovo allenatore del Bologna: i dettagli del contratto
Trapani-Fortitudo, tensioni a fine partita tra coach Caja e Antonini: ecco il VIDEO

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi