Le pagelle di Bologna-Venezia: flop per i rossoblù, si salva solo Dominguez

Giornata nera per tanti rossoblù da Barrow a Soriano fino ad Arnautovic

Scritto da Marco Vigarani  | 

Skorupski 6,5 - Nel primo tempo deve praticamente solo controllare un paio di cross, al primo vero pericolo capitola senza grosse responsabilità. Nega tre volte il raddoppio.

Soumaoro 5 - Fisico e tempismo in difesa ma lento nella gestione della palla e alla fine risulta gravemente colpevole sul gol del Venezia.

Medel 5,5 - Buone coperture ma troppo lento nel dettare i tempi delle ripartenze, fatica a tenere alto il baricentro del suo reparto. 

Theate 6 - Sempre pericoloso sui palloni alti in attacco, cerca anche la bomba dai 30 metri, spicca per precisione e personalità in copertura sui compagni.

Orsolini 5,5 - Mihajlovic gli offre una nuova opportunità, ma lui risponde presente soltanto in avvio di ripresa con un paio di tiri. Ormai la solita prestazione da Orsolini. Dal 69' Vignato 6 - Entra in campo con buon piglio.

Svanberg 5,5 - Cerca di fornire qualità nella gestione della palla facendosi anche vedere in attacco, ma è decisamente più molle in fase di non possesso anche sul gol degli avversari.

Dominguez 6,5 - Da subito tenace tanto da strappare applausi a scena aperta, tocca e sporca un'infinità di palloni. Sfortunato sul gol veneto ma resta un leone indomabile anche nel finale. Dall'87' Viola sv.

Hickey 6 - Cerca sempre di cogliere in fallo i difensori e cresce con il passare dei minuti, nella ripresa però i veneziani gli prendono le misure limitandolo. Dal 79' Santander sv.

Soriano 5 - Fa una gran fatica a venire a galla nel cuore del gioco, pur dovendo essere sempre protagonista stavolta fa la figura del comprimario.

Barrow 5 - Poco incisivo quando agisce sull'esterno, del tutto inconsistente in area. Sparisce completamente nella ripresa meritandosi il cambio. Dal 69' Sansone 5,5 - Un ingresso in campo che quasi non si nota.

Arnautovic 5,5 - Non subito presente sui suggerimenti dei compagni, impreciso nella giocata. Caldara lo sovrasta: forse vive la sua gara peggiore in maglia rossoblù.

Mihajlovic 5 - La sua squadra aggredisce la gara con il piglio della big ma non riesce a produrre nitide occasioni e alla fine incassa il colpo. Possesso palla e corner non bastano a dare un senso ad una gara teoricamente da vincere ma che invece fa segnare un netto passo indietro.


💬 Commenti