Corriere di Bologna - Morozzi: "Senza ultras è un tifo moscio"

Le parole dello scrittore e tifoso rossoblù

Scritto da Marco Vigarani  | 

Gianluca Morozzi commenta così il suo ritorno al Dall'Ara: “Ero in curva lunedì, a differenza della tribuna non ho notato particolare ostilità, c'è stato anche qualche bel coro spontaneo poi è accaduto quello che sappiamo, l’umore è precipitato e anche il tentativo di rimonta è stato vissuto in modo insolitamente moscio. Ci manca tanto l'apporto dei gruppi organizzati, soprattutto sapendo di avere in campo una squadra giovane che ha disperatamente bisogno di sostegno. Spero davvero che cambino idea. Vorrei rivederli allo stadio. In generale comunque questa situazione ha agito negativamente sulla psiche di tutti noi, ci ha divisi su ogni singola tematica dal vaccino alla mascherina e inevitabilmente anche i tifosi si sono spaccati passando il tempo a litigare solo sui social network. Il risultato è stato un ambiente prostrato dai gol della Ternana che non ha saputo reagire dando il proprio apporto alla squadra. La squadra? Lunedì è stata terrificante ma il calcio d’agosto spesso risulta ingannevole e ho già comprato i biglietti per domenica”.


💬 Commenti