LBASerieA, le pagelle di Venezia-Virtus: Pajola la gira, Weems e Tessitori la vincono

Bene anche Hunter che nel finale fa vedere buone cose in attacco e in difesa

Scritto da Paolo Di Domizio  | 

Alessandro Pajola (Social)

TESSITORI 7,5: dopo i tre falli di Gamble, debutta nel secondo tempo e fa la differenza. Non solo in attacco (12 punti) ma anche in difesa. Palle recuperate, rimbalzi e muscoli che permettono alla V di correre in attacco e trovare canestri facili. Il protagonista che non ti aspetti. 

 

DERI n.e.

 

ABASS 5: rimane ai margini di una partita mai iniziata, bastano 10 minuti per non rivederlo più in campo

 

PAJOLA 8: tripla pesantissima sul finale del terzo quarto, poi una difesa devastante (6 palle recuperate), contropiede e gestione della squadra insieme a Teodosic. È diventato ufficialmente un fattore per la Virtus e quando non c'è si nota

 

ALIBEGOVIC 5,5: sta poco in campo, trova un canestro dopo un bel taglio nel cuorer dell'area avversaria ma non è la sua partita anche perchè Venezia cambia tanti uomini sotto al ferro

 

MARKOVIC 7,5: fino all'infortunio al gomito gioca una partita sontuosa, mettendosi in proprio più volte e caricandosi la squadra sulle spalle soprattutto nel primo tempo, quando predicava quasi nel deserto

 

RICCI 6,5: esce alla distanza, va in difficoltà all'inizio poi nel secondo tempo anche lui cambia faccia e nel finale si fa trovare pronto in attacco ma soprrattutto in difesa

 

ADAMS 5,5: non è la sua partita, inizia male in difesa e Djordjevic gli preferisce il fisico di Pajola

 

HUNTER 7,5: insieme a Pajola cambia la difesa bianconera, dimostrando anche tanta capacità di adattamento in campo, giocando sia come centro che come secondo lungo. Nel finale si diverte anche a volare sopra al ferro chiudendo con il secondo miglior plus/minus della squadra (+19), oltre chè con una schiacciata da top10

 

WEEMS 7,5: torna a giocare una partita silenziosa ma preziosa, senza troppo farsi notare e rimanendo fuori dai radar avversari. Nel primo tempo va anche lui in difficoltà in difesa ma poi, all'inizio dell'ultimo periodo, sono suoi i canestri che danno il là alla vittoria bianconera. Chiude con 16 punti e 3 recuperi in una serata da vero Weems

 

TEODOSIC 6,5: fa confusione fino all'intervallo, lasciando a Markovic il compito di guidare e trascinare la squadra. Poi un secondo tempo di gestione, con 8 assist e la volontà di cercare più i compagni, attirando la difesa avversaria su di sè, anche perchè la serata al tiro non era di quelle memorabili (4/12 dal campo)

 

GAMBLE 5,5: parte forte, imbeccato bene dai compagni. In difesa appare, però, spesso in ritardo. Nonostante questo mostra i muscoli contro Fotu e Widmar, anche se dopo il terzo fallo commesso rimane in panchina, spettatore della vittoria dei suoi

 

All. DJORDJEVIC 7,5: studia il primo tempo, per poi agire nel secondo quando riduce le rotazioni e predica calma e pazienza per i suoi in attacco. Difensivamente un secondo tempo perfetto, figlio soprattutto di qualche ramanzina durante l'intervallo. 


💬 Commenti