LBASerieA Teodosic illumina, Weems abbatte Trento e la Virtus vince ancora in trasferta

Superata quota 200 assist in Serie A per il serbo, inizia bene il nuovo anno per i bianconeri

Scritto da Paolo Di Domizio  | 

Avvio contratto della Virtus che ci mette un po' per carburare ed entrare in rimo: Trento parte bene ma la Virtus con un 12-0 di break sigla il +6 ed obbliga Brienza al primo timeout di serata. La Segafredo riesce subito a chiudere le maglie difensive, riuscendo spesso a correre in transizione offensiva, obbligando Trento a falli che mandano in lunetta i giocatori di Djordjevic, che chiudono avanti 15-21. Al rientro in campo Trento è più reattiva e apre il secondo periodo con un 5-0 di parziale; è poi Belinelli in penetrazione ha sbloccare l'attacco bianconero. La squdra trentina mette tanta pressione sugli estereni della Virtus che prova spesso la palla in area senza successo e così con Williams e una tripla di Morgan la Dolomiti torna sul +1 a 5' dall'intervallo lungo. Teodosic raggiunge quota 200 assist in Serie A, Belinelli si mette in ritmo da tre e come lui Markvoic: la V prova un nuovo tentativo di fuga sul +9 con cui chiude il primo tempo, 39-48.
Al rientro dagli spogliatoi il copione non cambia: Ricci segna dall'angolo ma la difesa Virtus soffre le incursioni in area di Williams. Djordjevic si arrabbia dalla panchina perchè la Virtus smette di giocare. Ci opensa allora Teodosic, che con 5 punti in fila riporta i suoi a distanza di sicurezza (55-63 a 3' dalla fine del terzo quarto). Weems schiaccia in penetrazione e suona la carica per la Segafredo, che torna a difendere duro e obbliga Trento a tanti errori offensivi. In un amen la V torna a mettere le mani sulla partita e chiude 57-70 il terzo quarto. Nell'ultimo periodo la Virtus mette la freccia: Trento con Morgan segna 6 punti in fila ma sono gli unici lampi dei padroni di casa. Hunter e compagni chiudono quasliasi spazio in difesa e corrono in contropiede, a difesa schierata la V apre il campo con Alibegovic che segna da tre e sigla il +16, massimo vantaggio per i suoi. Trento, con orgoglio, firma un 7-0 di parziale che costringe Djordjevic al timeout: al rientro prima Belinelli da tre poi un gioco da tre punti di Hunter ridanno linfa offensiva alla Segafredo. È il colpo del ko, Trento non rientra più, nonostante  la Virtus controlla e vince ancora in trasferta. Finisce 85-92.


💬 Commenti