Nuoto: Marco Orsi passa dal CN Uisp alla De Akker

Dopo 17 anni il nuotatore bolognese cerca nuovi stimoli

Scritto da Matteo Fogacci  | 

Nei giorni scorsi a Roma, in occasione dei campionati italiani di categoria estivi, conquistando un prezioso bronzo, che va ad allungare i tanti allori di una carriera straordinaria, Marco orsi ha vestito per l'ultima volta la divisa del Circolo Nuoto UISP di Bologna di cui era capitano. Lo ha annunciato lo stesso Marco Orsi: <<ho vestito per la mia ultima volta i colori giallo blu del Circolo nuoto Uisp Bologna. Dopo 17 lunghi anni abbandono quella che è stata la mia seconda famiglia>>.

Lo scorso 11 novembre Marco ha compiuto 30 anni. Una vita in vasca, amico di tutti per il suo carattere sempre estroverso e leale. Di UISP è stato spesso testimonial per molte campagne sociali e sportive. Per questo dice: <<E' stata una decisione sofferta, ho vestito i colori di questa squadra e ho raggiunto i miei più grandi successi sotto questa bandiera, purtroppo inevitabilmente devo guardare al futuro e concentrarmi sui miei prossimi obiettivi>>. Sono soprattutto di carattere tecnico. Non ha più la resistenza del ventenne e dunque punterà soprattutto ai Mondiali in vasca corta, stile libero e misti, che negli ultimi anni gli hanno dato molte soddisfazioni. <<Lascio questa squadra da capitano – dice ancora Orsi - avendo raggiunto tantissimi traguardi assieme posso solo ringraziare per quello che mi è stato dato. Il presidente Mauro Ricucci, la dirigenza e lo staff tecnico, tutti i miei compagni di squadra che in tutti questi anni hanno condiviso la corsia e le innumerevoli fatiche assieme a me>>. Poi guarda al futuro, in un team giovane, ma che in coppa Brema, grazie a risultati non di eccellenza ma molti di alto valore, è sempre riuscito ad ottenere ottimi risultati: <<Ora inizia un nuovo capitolo, sono entusiasta e volenteroso di poter esprimere tutto il mio potenziale, aiutare la nuova squadra a crescere e diventare una tra le top in Italia. Il prossimo anno farò parte del Club bolognese DeAkker Team, il presidente Alberto Vecchi mi ha garantito tutto il suo supporto per poter arrivare ai traguardi prefissati e sono felice di poter iniziare questo percorso assieme a loro.

Ringrazio anche la mia squadra militare, la Fiamma Oro, che mi hanno supportato in questo cambio di rotta>>.

Non può che essere soddisfatto di questa scelta Alberto Vecchi, presidente della De Akker Bologna. Da tempo Orsi aveva conosciuto l'ambiente e da dirigente navigato ha colto l'occasione per far entrare nel suo gruppoquello che è ancora il nuotatore più conosciuto della citta: <<Non posso che esprimere la mia più grande soddisfazione per l' arrivo di un campione come Marco – afferma - che sarà uno stimolo importante anche per la crescita degli altri atleti della squadra. Ricordo che la De Akker ha appena concluso la stagione sportiva portando dal 4 all' 11 Agosto, ben 16 atleti alle finali nazionali di categoria a Roma>>.
Insieme a Marco Orsi, passa in De Akker il suo allenatore storico, Roberto Odaldi, insieme ad altri importanti atleti bolognesi tra cui il delfinista Cesare Cesari e lo stile liberista Andreis Samuedè che rientrerà in Italia dopo alcuni anni di studio negli Stati Uniti.
<<Ma in De Akker arriveranno anche altri due ragazzi di ottimo livello tecnico - conferma l'allenatore Massimiliano Mazzoli - A Roma in questi giorni abbiamo raggiunto un accordo con due ragazzi del 2002, Tommaso Diludovico abruzzese e Francesco Saponaro pugliese, che da settembre saranno a Bologna>>.

Chi continuerà a cercare di dare stimoli e tirare fuori il massimo dall'atleta Marco Orsi sarà, come detto, ancora una volta Roberto Odaldi: <<Marco ha ancora molti anni di carriera di alto livello davanti a se, soprattutto in vasca da 25 mETRI. Solo nel 2021 avrà in ordine la Intenational Swimming League a Napoli (dove ci sarà l’addio al nuoto della Pellegrini), e le qualifiche per i campionati Europei a Kazan e i Campionati del Mondo di Abu Dhabi. Inoltre ha grandi potenzialità anche nel nuoto pinnato e contiamo di realizzare con DeAkker i record italiani dei 50m e 100m pinne. Per quanto mi riguarda si è concluso un lungo ciclo durato vent'anni al Circolo Nuoto Uisp. Dispiace perché sono stato bene, ma a volte anche i migliori matrimoni sono destinati a sciogliersi. Sono soddisfatto perché ho trovato una calda accoglienza da parte dello staff tecnico DeAkker con Massimiliano Mazzoli, Alessandro Vanelli e Thomas Masi: nuovi stimoli e motivazioni sono importanti nella vita di ogni allenatore>>.


💬 Commenti