Al Dall'Ara, al termine del pareggio tra Bologna e Udinese  (1-1 il risultato finale firmato dalle reti di Payero e Saelemaekers), è intervenuto Thiago Motta. Il tecnico rossoblù ha parlato così ai microfoni della sala stampa.

L'analisi del match da parte del tecnico felsineo

Lo sapevamo l'Udinese è una squadra che si difende. giocando sull'errore dell'avversario e nel primo tempo è stata anche ricompensata passando in vantaggio. Nel secondo tempo, dopo, l'espulsione la partita è stat più bella perché loro volevano approfittarne e si sono aperti un po' di più e ci hanno lasciato qualche spazio. 31 minuti effettivi di gioco? Sono pochi, ho parlato anche con Sacchi a fine partita, ma queste cose non posso controllarle io.

Le difficoltà nel primo tempo

L'Udinese si è chiusa molto bene e cercava di fermare il gioco, sfruttare i nostri errori e ripartire. Anche il secondo tempo è stato complicato perché quando trovi una squadra che si difende in blocco non è facile avvicinarsi alla porta. Ci è servita una palla ferma. Penso che sia stata una partita molto bloccata: i minuti finali sono stati i più belli in assoluto.

Su cosa migliorare

In questi 31 minuti di gioco abbiamo cercato di giocare e vincere la partita, ma in 31 minuti non è facile. Si è giocato molto poco di tempo effettivo, ci sono state molte situazioni che si possono gestire diversamente e non fanno bene al calcio italiano. Ho parlato di questo con Sacchi a fine partita perché avevo capito che mi avesse detto che anche noi stavamo perdendo tempo ma gli ho spiegato che non era così, ma alla fine avevo frainteso io e ci siamo chiariti.

Prosegue nella pagina successiva

Cannavaro: "Sul gol c'era fallo su Okoye, le immagini parlano. Ecco cosa penso di Calafiori"
Saelemaekers: "Comprensibile che l'Udinese abbia giocato così. La punizione? Ho pensato che..."

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi