Domenica alle 15:00 andrà in scena all'Unipol Domus il match tra Cagliari e Bologna, con i felsinei che in seguito alla sconfitta in Coppa Italia contro la Fiorentina vorranno tornare alla vittoria in campionato, mentre i sardi in casa sono alla ricerca di punti salvezza. Analizziamo tramite le statistiche offerte da FootData la stagione delle due squadre.

Giovanni Fabbian
Giovanni Fabbian esulta dopo la rete al Cagliari (ph. Image Sport)

Duelli aerei e fase difensiva

Partendo dal basso, così come ama fare il Bologna di Thiago Motta, analizziamo in primo luogo i numeri difensivi delle due squadre. Come spesso capita i felsinei hanno un basso numero di duelli aerei, ben 211 in meno rispetto alla squadra di Claudio Ranieri, il tutto dovuto allo stile di gioco del tecnico italo-brasiliano, il quale predilige un gioco controllato, e dunque il possesso palla regna sotto le due torri. Il discorso cambia per i duelli difensivi, il Bologna ne ha affrontati fin qui 1503, mentre il Cagliari 1412, anche se la percentuale di successo è pressoché la stessa: 18.4% di duelli vinti per i sardi, 18.3% per i felsinei. 

Fase di costruzione e possesso palla

La differenza di gioco tra le due squadre è evidenziata dalla fase di possesso palla, e dunque da come Cagliari e Bologna decidono di sviluppare il proprio gioco. Innanzitutto si nota come i felsinei ricorrano poco al dribbling rispetto al Cagliari: 398 contro 420, risultando anche meno efficaci, 68.6% contro 73.6%. Allo stesso modo i sardi optano spessissimo per il lancio lungo, data la stazza fisica e le caratteristiche dei propri attaccanti: 1283 contro 1058, risultando però meno precisi, 75.2% di accuratezza per il Bologna e 72.7% per la squadra di Ranieri. Cambia completamente il discordo per quanto riguarda i passaggi, i rossoblù di Thiago Motta tentano in media 518 passaggi a gara, con una precisione dell'89.1%, mentre i sardi solo 337, con l'accuratezza dell'83.3%. Dunque anche nel match di domenica, è probabile prevedere come di consueto in questa stagione un Bologna dominante sotto il profilo del possesso.

Fase offensiva, efficacia e concretezza

Il Bologna nonostante si trovi nelle zone nobilissime della classifica, non ha statistiche offensive eclatanti. I gol segnati sono infatti solamente 3 in più rispetto al Cagliari, e i tiri sono addirittura di meno: 179 per i sardi, 164 per i felsinei. La differenza si trova nel fatto che per la squadra di Thiago Motta il 45.1% dei tiri è nello specchio, mentre per i rossoblù di Ranieri solo il 31.8%, e questo è dovuto al gioco delle due squadre, il Bologna infatti quando tira è spesso molto più libero e vicino alla porta rispetto ai sardi. La percentuale di tiri che portano al gol sottolinea ancora maggiormente questo elemento: 13% per il Bologna, 10% per il Cagliari.

LEGGI ANCHE: Verso Cagliari-Bologna: seduta tattica per i rossoblù

Bologna, contatti in giornata con il Velez per Castro
Luca Banchi: "Non c’è stata partita. In una serata del genere, non credo sia il caso di..."

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi