Seguici su Twitch

Coppa Italia, la Virtus batte Campobasso e vola in semifinale

Vittoria nei quarti di finale di Coppa Italia per la Virtus femminile

Scritto da Marco Vigarani  | 

Inizia la Coppa Italia della Virtus Segafredo Bologna Femminile, a San Martino di Lupari la squadra di Coach Lardo affronta le molisane della Magnolia Campobasso nell’ultimo quarto di finale, chi vince affronterà le Campionesse d’Italia in carica della Umana Reyer Venezia. Partenza aggressiva delle V Nere che trovano subito in avvio giocate e punti grazie a Dojkic e Zandalasini, dall’arco e nel pitturato la Segafredo punisce le sue avversarie portandosi sul +6 dopo 3′ dalla palla a due (12-6), Campobasso prova a reagire portandosi sul -3 ma dalla lunetta e poi in contropiede la Virtus allunga fino al +8 (19-11) complice anche una mira piuttosto imprecisa della Magnolia che litiga non poco con il canestro. Gli ultimi 2′ di gioco vedono l’ingresso in campo della neo arrivata Sagerer, Tassinari e compagne difendono il vantaggio ma la squadra di Coach Sabelli si riporta a contatto prima che la play croata virtussina trovi la soluzione dall’arco che permette alle sue compagne di chiudere i pimi 10′ di gioco sul punteggio di 26 a 20. La reazione avversaria non si fa attendere ma la Virtus risponde a tono con Zandalasini e con i primi punti di Sagerer, Pasa penetra in maniera vincente e la Segafredo tocca nuovamente il +9 costringendo la panchina di Campobasso a chiamare il time out, 39 a 30 a 5′ abbondanti dall’intervallo lungo; capitan Tassinari chiude il gioco da tre punti ma Togliani e compagne non ci stanno, muovono bene la palla, conquistano i rimbalzi e si riportano a -3 dalle V Nere (44-41). Turner e Zandalasini non sbagliano dalla lunetta e la Segafredo chiude il primo tempo sul punteggio di 48 a 43. Terzo quarto che vede la Magnolia partire forte per provare a cucire lo svantaggio, Pasa in difesa stoppa ed intercetta tutto ciò che passa, Turner è quasi sempre una sentenza sotto i tabelloni e sempre la ex di giornata si lancia in contropiede portando la Segafredo sul +10 (57-47) a metà quarto, Cinili segna da tre con continuità, Gray e compagne faticano a vedere la via del canestro, quando suona la terza sirena la Segafredo conduce la gara di 13 lunghezze, 63-51. Il parziale di 6 a 0 targato Campobasso rimette in discussione punteggio e gara, Zandalasini e Tassinari (3/3) rimettono in carreggiata la Virtus che torna sul +10 (69-59) a 5′ dal termine, la sfida non è ancora finita perchè le ragazze di Coach Sabelli attaccano e chiudono bene i loro giochi nel pitturato bianconero portandosi a soli due possessi da Cinili e compagne (69-63). Tanti errori da entrambe le parti, partita tesa e spesso interrotta dai fischi arbitrali, Turner segna il canestro che però vale l’accesso alla semifinale. I tentativi di Campobasso nel finale sono vani, vince la Segafredo 73-67. In semifinale ci sarà Venezia.

Dopo la vittoria nei quarti di finale di Coppa Italia contro Campobasso ha parlato coach Lardo: “Una grande difesa nel secondo tempo. All’intervallo avevamo subito 43 punti e per noi erano troppi: abbiamo fatto un grande sforzo difensivo e questa è stata la chiave. In attacco qualche problema dovuto alla stanchezza ma abbiamo tenuto fino alla fine e questo è importante. Nel primo tempo abbiamo mosso bene la palla, poi la loro zona ci ha messo in difficoltà perchè abbiamo smesso di attaccare muovendoci. Abbiamo adesso qualche ora per riflettere. Venezia? Conosciamo il loro valore, dovremo essere ancora più attente in difesa e più fluide in attacco. Sarà un banco di prova confrontarci contro una delle favorite.”

Dopo la gara con Campobasso ha parlato l’MVP del match Cecilia Zandalasini, che ha chiuso con 19 punti e 10 rimbalzi: “Una partita tosta, complimenti a Campobasso che fino all’ultimo ci ha provato. Siamo andati un po’ in difficoltà sul loro cambio difensivo nel secondo tempo e sicuramente dovremo migliorare e lavorare su questo. Però nel complesso siamo state brave a rimanere lì con la testa, concentrate sulla partita e soprattutto in difesa. Ora analizzeremo gli errori e le cose buone fatte stasera per tornare in campo domani contro Venezia e prova a replicare.”

Virtus Segafredo Bologna vs La Molisana Magnolia Campobasso: 73-67
(Q1 26 – 20; Q2 48 – 43; Q3 63 – 51)

Virtus Segafredo Bologna: Sagerer 3, Pasa 4, Tassinari 10, Ciavarella ne, Tava ne, Barberis, Dojkic 15, Turner 16, Zandalasini 19
Coach: Lardo

La Molisana Magnolia Campobasso: Trimboli 6, Chagas, Nicolodi 7, Gray 21, Parks 18, Del Sole ne, Lawrence 8, Togliani 3, Quinonez 4, Amatori ne
Coach: Sabatelli

Arbitri: Yang Yao, Lanciotti, Comias.


💬 Commenti