Virtus-Milano, le pagelle: Weems MVP, Pajola prova da leader

Le pagelle di Gara 3 di finale scudetto

Scritto da Redazione  | 
Kyle Weems (Foto Virtus Bologna)

BELINELLI 6,5: segna solo nel primo tempo, poi si mette al servizio della squadra e va oltre le statistiche. Duella in difesa con Datome e ne esce molte bene

PAJOLA 8: 10 punti e 6 rimbalzi, una tripla pesante e una costante pressione su chiunque gli passi davanti. A tratti si è preso in mano la Virtus, fino a qualche mese fa non era neanche lontanamente pensabile una frase del genere

ALIBEGOVIC 7: cruciale a rimbalzo, nel secondo tempo ne cattura 4 in attacco che sono pesantissimi. Poi tutto il resto, in questi playoff non è un semplice gregario

MARKOVIC 6,5: difesa, rimbalzi, poche forzature e un canestro fondamentale nel quarto quarto. Quello che serve.

RICCI 6: si vede subito all’inizio, poi si mette al servizio dei compagni con difesa e rimbalzi

ADAMS n.e.

HUNTER 6: fa il suo, senza andare mai oltre le righe e rimanendo stabilmente nel piano partita voluto da Djordjevic

WEEMS 9: partita totale, 23 punti e 10 rimbalzi. Sblocca sempre l’attacco quando la Virtus fa fatica nella metà campo offensiva e in difesa è monumentale. Esce tra gli applausi e il coro “MVP, MVP”

NIKOLIC s.v.

TEODOSIC 7,5: 12 punti e 6 assist, una partita quasi normale se non fosse che la tripla della staffa la mette lui. Sta dominando questi playoff e continua a rispondere presente anche in difesa

GAMBLE 6,5: lotta come un leone sotto canestro contro Hines e Tarczewski, e non molla mai. Presente a rimbalzo e in difesa, con una grinta contagiosa.

ABASS 7: partita di straordinaria efficacia e solidità. Tanta difesa, fisicità e punti preziosi nel quarto quarto, presente nel quintetto che svolta la partita.


💬 Commenti