Arrampicata: da venerdì a domenica Bologna ospita gli italiani di Boulder

90 gli atleti/e che vi parteciperanno, una decina dell'Emilia Romagna

Scritto da Matteo Fogacci  | 

I 90 migliori specialisti dell'arrampicata sportiva della specialità boulder si sfideranno da venerdì a domenica nella palestra a cielo aperto che la Federazione sta allestendo in piazza XX settembre a Bologna. Tra questi una decina di ragazzi appartengono a squadrae dell'Emilia Romagna, oltre a Ludovico Fossali, tesserato per l'Esercito e già qualificato per Tokyo, ma originario di Vignola. Da venerdì si comincerà con le qualificazioni, per poi scremare sempre più il gruppo fino ad arrivare ai migliori che si giocheranno il titolo. Gli atleti di casa sono Daniele Balestrazzi (Equilibrium soc. coop.), Matteo Baschieri, Giacomo Boldrini e Giulia Medici (Sport Promotion), Tommaso Bianchedi 8Four climbers Bologna), Daniele Preti (Rock'n Fire), Giovanni Placci e Alice Strocchi (Carchidio-Strocchi Faenza). Quest'ultima con i suoi soli 15 anni è la mascotte del gruppo emiliano romagnolo ma pronta a fare il suo per fare bella figura. <<Per motivi legati al Covid – ha detto il segretario della federazione Andrea Bonsino – abbiamo dovuto limitare ad una novantina di atleti la partecipazione, ma siamo certi che per tutto il movimento sarà una splendida vetrina. Tokyo? I nostri tre ragazzi qualificati hanno ottime prospettive. Speriamo possano arrivare alle fasi finali, da quel momento ogni gara è a se' ma siamo davvero molto fiduciosi>>.

<<Un ringraziamento enorme va alla Regione Emilia Romagna – ha detto il presidente della Federazione arrampicata Sportiva dell'Emilia Romagna Aldo Reggi - per il supporto e il Comune di Bologna per lo spazio in piazza XX settembre dove abbiamo potuto allestire la parete di arrampicata. Uno dei motivi per cui abbiamo deciso di investire come federazione arrampicata in Emilia Romagna è stato per il fatto che lo scorso anno questa regione è stata la seconda dopo il Piemonte come numero di tesserati, superando addirittura quota 10.000 atleti e abbiamo un momento di grnade evoluzione con l'apertura di due importanti realtà a Casalecchio di Reno e una a Reggio Emilia tra le più grandi in Italia. E questi campionati italiani sono la volontà di dare a tutto il movimento la massima visibilità possibile venendo a gareggiare nel cuore della città. Per quanto riguarda i nostri dieci ragazzi che gareggeranno qui essendosi qualificati per la finale, spicca il nome del vignolese Ludovico Fossali che si è qualificato anche per le Olimpiadi di Tokyo. E' uno specialista della velocità ma anche sulle altre due discipline sta migliorando moltissimo>>.


💬 Commenti