ESCLUSIVA - Nervo: "Col Sassuolo sarà una finale. Saputo? La sua presenza è fondamentale. Sui tifosi rossoblù..."

Le parole dell'ex centrocampista rossoblù

Scritto da Francesco Livorti  | 
Carlo Nervo (Social)

Carlo Nervo: “Il Bologna sta facendo bene. La partita contro l'Inter è stato uno spiacevole episodio, un incidente di percorso. Con il Sassuolo sarà come una finale: sarà l'ultimo match prima della pausa e dell'apertura del mercato, ma soprattutto bisogna riscattare il brutto ko di mercoledì sera. I neroverdi hanno qualcosa in meno rispetto ai rossoblù, ma attenzione a non sottovalutarli. Saputo sarà presente al Dall'Ara; mi fa piacere, anche perchè la figura del presidente, lo dico da ex calciatore, ci vorrebbe tutte le domeniche. L'esonero di Mihajlovic è dispiaciuto a tutti, tuttavia era giusto cambiare. Thiago Motta è un ragazzo giovane e rappresenta un possibile progetto futuro per i felsinei. E' stata una scelta programmata, non casuale. Barrow è un grande punto interrogativo, deve dare di più. Orsolini ha delle qualità, sta facendo grandi cose a gara in corso. Il merito del mister è quello di includere tutti. L'italo-brasiliano sta amalgamando il gruppo, che sulla carta è forte. Gli allenamenti credo siano più intensi, e questo lo si percepisce in campo. Mi piacerebbe vedere Arnautovic e Zirkzee insieme: giocare al fianco dell'austriaco è semplice, Marko ha un alto tasso di intelligenza calcistica. Gli acquisti estivi adesso stanno rendendo: Sartori è un bravo dirigente, raramente sbaglia. I tifosi rossoblù sono sempre stati uniti, anche nei momenti di difficoltà. Si meritano il meglio. Una vittoria domani renderebbe tutti felici. Spero il prossimo anno di venire più spesso allo stadio, Bologna mi manca”.

LEGGI ANCHE: Dieci rossoblù convocati dalle Nazionali: Aebischer e Skorupski ai Mondiali


💬 Commenti