Gazzetta dello Sport - Rivoluzione Mihajlovic: ecco le quattro mosse che hanno cambiato il Bologna

Sette punti in tre partite come nel 2019, quando Sinisa era da remoto, due match consecutivi con la porta inviolata e sabato il match frizzante di San Siro. Ecco come il tecnico ha trasformato la squadra

Scritto da Francesco Livorti  | 
Sinisa Mihajlovic (ph. bolognafc.it)

La prima mossa è la retroguardia trasformata con un Medel in più. La squadra vuole conservare la sua identità di provare a vincere sempre, ma ci sono delle accortezze maggiori. C'è Arnautovic, l'Ibrahimovic del Bologna, e il lancio lungo non viene più visto come il diavolo. Poi Svanberg, che prova a percorrere la strada di Tomiyasu; i ragazzi devono crescere in fretta, se lo faranno per loro ci saranno occasioni d'oro in giro per l'Europa. E infine Dominguez. Sinisa già in estate aveva avuto l'idea di difendersi un po' di più con il 4-1-4-1 e oggi il suo Bologna è un po' meno bello, però più concreto. Una svolta è stata il passaggio alla zona in mezzo al campo, con l'argentino che è diventato sia regista che difensore aggiunto. 

 


💬 Commenti