Le pagelle di Sampdoria-Bologna: Tomiyasu regala un altro gol, Orsolini si riscatta

Ancora note negative per il giapponese in difesa, Soriano annullato dagli avversari

Scritto da Marco Vigarani  | 

Skorupski 6 - Gli manca il talento innato per provare il colpo decisivo sull'incornata vincente di Thorsby, ma corre meno rischi del solito confezionando anche qualche buona uscita.

De Silvestri 5,5 - Si preoccupa soprattutto di difendere ma commette anche ingenuità abbastanza clamorose. Partita di sostanza ma imperfetta per un uomo della sua esperienza.

Danilo 6,5 - Nel primo tempo tiene a bada Quagliarella che inizia a sfuggirgli nella ripresa pur senza riuscire mai a punirlo. Come spesso accade, è il baluardo della difesa rossoblù.

Tomiyasu 5- Ennesima marcatura persa che porta ad un gol subito. Lo spostamento al centro della difesa si sta rivelando un mezzo fallimento e qualcuno si sta mangiando le mani per non averlo ceduto in estate.

Hickey 6 - Torna titolare con personalità ma paga dazio all'esperienza di Candreva ma non molla veramente mai. Neanche i crampi gli impediscono di restare in campo fino alla fine.

Schouten 6,5 - Giostra pochi mesi davanti alla difesa e tocca una marea di palloni, ne regala anche alcuni disastrosi ma il suo saldo è positivo. Si arrende ad una condizione imperfetta. Dal 77' Medel 6 - Pochi palloni toccati ma presenza solida in mezzo.

Svanberg 5,5 - Nascosto tra le linee avversarie, fatica a trovare la posizione per dare segnali di vita. Mette in porta Orsolini che però spreca tutto. Dal 69' Dominguez 6 - Subito grintoso in marcatura, non lesina calci e spinte pur di tenere alto il baricentro della squadra.

Orsolini 6,5 - La traversa centrata a metà del primo tempo è un altro segnale preoccupante ma poi si risveglia mettendo lo zampino nei due gol rossoblù. Non è ancora un giocatore ritrovato ma questa prestazione potrebbe riavvicinarlo ai suoi standard. Dall'85' Vignato sv.

Soriano 6 - Le linee compatte predisposte da Ranieri lo annullano a lungo, gioca più da centrocampista che da rifinitore mettendosi a disposizione di una squadra operaia. Fa quello che può per rendersi utile.

Barrow 5,5 - Nel primo tempo è ininfluente quando staziona in area e spesso ridicolizzato da Bereszynski sulla fascia. Nella ripresa confezione il cross per il vantaggio ma non convince. Dall'85 Sansone sv.

Palacio 6,5 - Va ovunque da destra a sinistra ma è davvero pericoloso solo quando gioca da attaccante centrale. Ha almeno tre occasioni nitide e centra anche un palo: deve riscoprirsi più cinico in area ma resta il miglior attaccante della rosa.

Mihajlovic 6 - Solito gol subito con marcatura persa: ormai un marchio di fabbrica. Poi Ranieri gli chiude Barrow e Soriano (come aveva fatto Gattuso prima della sosta) e il suo Bologna è inerme. La fortuna lo aiuta a tornare in partita e, ottenuto il vantaggio, la sua squadra scopre la bellezza della guerra di trincea finalizzata al semplice ma fondamentale compito di ottenere tre punti.


💬 Commenti