Seguici su Twitch

Bologna, un focus sulla stagione: occasione persa per l'Europa?

A dieci gare dalla fine del campionato il Bologna si appresta a chiudere la stagione con una salvezza tranquilla che lascia qualche rimpianto

Scritto da Redazione  | 
Sinisa Mihajlovic (ph. bolognafc.it)

Mancano poco meno di 10 gare al termine di questa stagione 2021-2022 e i tempi sono ormai maturi per fare i primi bilanci provvisori per quanto riguarda il campionato del Bologna. Ancora una volta i rossoblu sembrano aver conquistato la salvezza con largo anticipo, ma non sono ancora riusciti a compiere quel salto di qualità che permetterebbe ai felsinei di puntare a un posto in Europa.

I rossoblu prima o poi riusciranno a puntare all’Europa

Dopo due stagioni consecutive chiuse con il record di punti in Serie A nell’era Saputo, il Bologna approcciava a questo campionato con l’obiettivo minimo di conquistare una salvezza tranquilla per poi puntare, eventualmente, ad altri obiettivi più ambiziosi. Anche questa volta, però, il progetto del club bolognese è restato incompiuto e ciò in quanto i rossoblu hanno perso diversi punti per strada che gli hanno precluso la possibilità di lottare per un piazzamento in Europa. Certo, il divario con le prime sette della classifica è importante principalmente dal punto di vista tecnico, ma come dimostrato dall’Hellas Verona è ancora possibile lottare quanto meno per la partecipazione alla Conference League. In un campionato in cui secondo i siti dove è possibile piazzare anche scommesse live l’Inter resta la favorita per la vittoria dello scudetto inseguita a ruota dal Milan e dal Napoli, il Bologna ancora una volta dovrà accontentarsi di una salvezza senza particolari patemi d’animo, ma nel frattempo dovrà anche stare attenta a non venire risucchiata nella lotta per non retrocedere che, al momento, dista poco meno di 10 punti.

Panoramica sulla zona retrocessione

Concentrandoci proprio sulla zona retrocessione notiamo come ci sia un gruppone di squadre che potrebbe essere risucchiata nella lotta per garantirsi la permanenza in Serie A da un momento all’altro. Mentre Salernitana e Genoa sembrano essere spacciate, nonostante non siano ancora state condannate dall’aritmetica, dal Cagliari in su tutto è ancora aperto e nessuna squadra può sentirsi al sicuro. Proprio il Cagliari negli ultimi mesi sta riuscendo a tenere un passo da Champions League e la squadra allenata da Mazzarri sembra destinata a salvarsi senza particolari problemi, nonostante la situazione di classifica sia ancora difficile. Continua a viaggiare a corrente alternata anche il Venezia che può fare affidamento su un gruppo talentuoso e su un allenatore molto preparato, ma che all’improvviso ha staccato la spina ed è stato risucchiato a ridosso della zona retrocessione. Discorso analogo vale anche per lo Spezia di Thiago Motta che nonostante le vittorie conquistate sul campo del Napoli e del Milan è ancora lì a lottare e ci resterà sicuramente fino al termine del campionato.

Il Bologna, dal canto suo, si gode un vantaggio abbastanza rassicurante sulle zone meno nobili della classifica ma i rossoblu da qui al termine della stagione non potranno permettersi passi falsi. La squadra di Mihajlović ha a propria disposizione tutte le qualità per risalire velocemente la classifica e conquistare presto la matematica salvezza, ma dovrà mettere in campo un atteggiamento ben diverso rispetto a quello messo sul rettangolo verde nelle ultime uscite stagionali che rischiano di vanificare quanto di buono fatto fino a oggi.


💬 Commenti