Come riportato da Tuttosport, Thiago Motta vorrebbe portare a tutti i costi Riccardo Calafiori alla Juventus. Il difensore, prelevato la scorsa estate dal Basilea, è stato uno degli artefici principali della qualificazione in Champions del Bologna. L'intenzione del club bianconero, vicinissimo a chiudere anche Di Gregorio dal Monza, sarebbe quella di chiudere il colpo prima dell'Europeo. La valutazione di Calafiori, infatti, ad oggi, si aggira tra i 25 e i 30 milioni, ma è chiaro che, in caso di europeo giocato da protagonista, il difensore cresciuto nella Roma potrebbe attirare attenzioni estere, facendo lievitare così il suo prezzo. 

La collocazione di Calafiori alla Juventus

Quest'anno Calafiori ha dato ampie garanzie sia sulla corsia mancina, suo ruolo naturale, che, soprattutto, da difensore centrale. È bene ricordare che Riccardo, insieme a Bremer e Bastoni, poi vincitore, è stato tra i tre MVP nominati al premio “Miglior Difensore della stagione 23/24". Proprio Bremer, il cui futuro è ancora incerto (piace in Premier), potrebbe essere la pedina sacrificata sul mercato dalla Juventus per far spazio numericamente a Calafiori. Non è da escludere che i due giochino insieme, con Danilo e un altro ex rossoblù, Andrea Cambiaso, a completare la difesa a 4 bianconera, che probabilmente Motta continuerà ad usare anche sulla nuova panchina, nonostante una Juventus che, ormai da diverse stagioni, gioca a 3.

I nomi messi sul piatto dalla Juventus

Per provare a limare le richieste economiche del Bologna, la Juventus sta pensando di inserire alcune contropartite tecniche. I primi nomi sono quelli di Hans Nicolussi Caviglia e Tommaso Barbieri. Il primo, centrocampista classe 2000, ha raccolto 10 presenze e un assist tra campionato e Coppa Italia quest'anno. Il secondo, difensore classe 2002, è reduce da un prestito al Pisa, dove ha collezionato 3 gol, 2 assist, 8 ammonizioni e un rosso in 31 presenze in Serie BKT. Non è finita qui, perché i bianconeri stanno pensando anche ad altri due giocatori da inserire per arrivare al tanto sognato Calafiori. Il primo è Fabio Miretti, centrocampista classe 2003 che ha segnato 2 gol e fornito 1 assist in 28 presenze con la maglia della Juventus.

Milik
Arkadiusz Milik esulta dopo la rete al Bologna (ph. Image Sport)

L'ultimo nome è quello di Arkadiusz Milik, nome sicuramente noto a tutti i tifosi del Bologna, non solo per la caratura internazionale dell'attaccante polacco classe 1994, ma anche per il feeling con il gol quando incrocia i colori rossoblù. 8 gol, un assist, due ammonizioni e un espulsione in 36 presenze stagionali per il centravanti polacco, che quest'anno ha sofferto la folta concorrenza nell'attacco bianconero, in particolare quella di Dusan Vlahovic.

LEGGI ANCHE: Bologna, lotta a tre con Lazio e Torino per un esterno della Bundesliga!

 

Bologna, lotta a tre con Lazio e Torino per un esterno della Bundesliga!
Bologna, Milan in forte pressing su Joshua Zirkzee

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi