Tennis: alla romana Giulia Crescenzi la seconda edizione del Trofeo di Bologna

Il torneo femminile si è concluso sui campi del Circolo Nettuno

Scritto da Matteo Fogacci  | 

Si è chiusa la Seconda Edizione del Trofeo Città di Bologna, quest’anno Torneo CONAD. Sono stati dieci giorni intensi dove le giocatrici, agli ordini del Giudice Gianpaolo Sensi, hanno mostrato un grande tennis. Trentaquattro le atlete iscritte. Tra loro Sofia Rocchetti e Costanza Traversi entrambe 2/1. Inoltre sei 2/3, cinque 2/4 e due 2/5. Una delle ultime due è stata la rivelazione del Torneo Conad: Vittoria Modesti diciannove  anni appena compiuti.
La giocatrice bolognese tesserata per il Circolo Tennis Argentario Asd di Trento, che si allena però al Tennis club Siro con i maestri Marco Marzocchi e Luca Pancaldi, ai quarti ha eliminato prima una delle due favorite del Torneo Costanza Traversi (7/5-7/5) e in semifinale Andrea Maria Artimedi (2/3)con il punteggio di 6/2-6/4.
L’altra favorita Sofia Rocchetti, è stata battuta in semifinale con il punteggio di 6/3-6/4 dalla romana Giulia Crescenzi (2/3), venticinque anni e nr. 970 WTA, tesserata per il Circolo Plebiscito di Padova, ma che si allena a Roma al circolo Tennis Project con i Maestri Gianluca Pagani, Andrea Roscioli e Giulio Torroni.
In campo, quindi, per la finale con giudice di sedia Alessandro Magrì, si sono date battaglia Giulia Crescenzi e Vittoria Modesti. Entrambi i set sono stati combattuti. Nel primo Modesti, sopra 4/2, ha subito la reazione della Crescenzi che ha chiuso a suo favore con il punteggio di 6/4. 
Anche il secondo vinto dalla Crescenzi 6/2, ha comunque visto scambi notevoli apprezzati e applauditi dal folto pubblico presente al Nettuno Tennis di Bologna. 
A fine incontro le premiazioni con la presenza del Presidente della Dynamic Freight Damiano Masetti e il Presidente del Nettuno Tennis Dino Galli.
“Sono molto contenta del gioco espresso in questo Torneo e felicissima di aver raggiunto la finale”, ha dichiarato Vittoria Modesti.
Entusiasta la Crescenzi:”Vengo da un brutto infortunio per una lesione al polpaccio che mi ha fermata per due mesi e sono davvero contenta di come mi stia riprendendo e del tennis che sto giocando. Nei prossimi mesi ho come obiettivo il migliorare notevolmente il mio ranking WTA. Ci tengo infine a ringraziare- ha concluso la vincitrice- il Circolo Nettuno, il Giudice Sensi e il direttore Dario Pattacini, per l’organizzazione impeccabile di questo Torneo”.

L’intero incontro commentato da Enrico Spada e Giandomenico Tiseo, è andato in onda in diretta streaming su: Sport2u.tv e Oasport.it e sul canale 210 del dig. terr. targato MadeinBO.

💬 Commenti