Il Bologna supera 2-1 il Frosinone nella nona giornata di Serie A, ecco le pagelle dei felsinei:

Skorupski 6 - Nel primo tempo blocca con un sicurezza un tiro dall'interno dell'area di rigore, nella ripresa non può nulla sul rigore perfetto di Soulè. Per il resto non viene impensierito.

De Silvestri 7 - Eterno, leader silenzioso dentro e fuori dal campo. Segna il gol del 2-0 con un colpo di testa di puro istinto. Sempre preciso in difesa, guida il suo reparto con ordine.

(Dall'83' Corazza SV)

Beukema 5.5 - Nel primo tempo gara ordinata per l'olandese, che però nella seconda frazione di gioco atterra Cuni e causa il rigore dell'1-2. Una leggerezza che poteva costare caro, partita meno brillante del solito per il difensore felsineo.

Calafiori 6,5 - E' arrivato sotto le due torri soltanto da pochi mesi, sembra sia qui da molto più tempo. Sicuro in difesa, rischia soltanto all'inizio della ripresa ma viene graziato. A Roma era considerato un predestinato, ha vissuto chissà quante vite e quest'ultima gli sta donando una nuova giovinezza.

Lykogiannis 6,5 - E pensare che era sul piede di partenza, ma il calcio è bello anche per questo. Cerca in più occasioni l'affondo ed è lui a viziare il gol di De Silvestri. Anche la sua forma fisica pare ottimale, così come confermato da Motta nella conferenza prepartita. Merita di giocare e lo sta dimostrando di settimana in settimana.

(Dal 74' Kristiansen 6) - Tenta subito la conclusione in porta, per il resto si limita a gestire bene senza prendersi inutili rischi. 

Aebischer 6 - Partita meno appariscente del solito ma amministra bene i palloni che gli arrivano a centrocampo ed è sempre ruvido, l'ammonizione nella ripresa lo conferma. Motta non lo toglie più dal campo e anche il calciatore stesso ne sta beneficiando, è in fiducia e non ha paura di giocare la palla.

Freuler 6 - Partita d'ordine, la sua. Non forza quasi mai la giocata ma allo stesso tempo non rischia praticamente nulla a centrocampo. 

(Dall'83' El Azzouzi SV)

Orsolini 6 - Pimpante sulla sua fascia di competenza, meno incisivo del soliti ma è in fiducia e si vede. Nel secondo tempo avrebbe potuto gestire meglio una ripartenza.

(Dal 74' Ndoye 6) - Non ha molto tempo per entrare in partita, prova qualche accelerata e quando parte è sempre pericoloso. Nel finale si divora il gol del 3-1.

Ferguson 7 - Motta ha dichiarato che bisogna preservarlo, e ha ragione. Sblocca il match dopo nemmeno 20' con un tocco di ginocchio, istinto puro. Ormai non fa più notizia, è ovuqneu: gestisce il centrocampo, fa ripartire le azioni e recupera palloni importanti. Determinante per questa squadra.

Saelemaekers 6 -  Nel primo tempo qualche imprecisione di troppo, ha voglia di dimostrare spesso non attua la scelta giusta ma la rete dell'1-0 parte da una sua conclusione. Decide di gestirsi meglio nella ripresa, si abbassa spesso a centrocampo per ottimizzare le azioni offensive. Non è al 100% ma ha colpi importanti.

(Dall'83' Moro SV )

Zirkzee 6,5 - Partita di sacrificio la sua, viene chiuso bene dalla retroguardia avversaria ma trova sempre il modo di far partire qualche azione pericolosa. Rispetto alle prime uscite è meno lezioso e più concreto e l'attacco rossoblù ne sta beneficiando. Causa l'espulsione di Mazzitelli.

All. Thiago Motta 7 - Questo è il suo Bologna. Altra prova di maturità superata con poche difficoltà, non sbaglia nulla sia nella formazione iniziale sia nei cambi a gara in corso. Una squadra costruita a sua immagine e somiglianza che può avere un ruolo importante in questo campionato.


 

Il Bologna è inarrestabile: Frosinone demolito in tre minuti
De Silvestri: "Amo il mio lavoro. Saputo? È un grande presidente"

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi