Dopo una grande stagione in prestito in Eredivisie e un'estate turbolenta, in cui Thiago Motta gli aveva chiuso le porte, Sydney Van Hooijdonk è rimasto a Bologna nei panni di vice Zirkzee. Il Corriere dello Sport riporta le parole del tecnico in merito all'impiego dell'olandese nel match di stasera: Sta lavorando molto bene, ha le sue caratteristiche, che non sono le stesse di Zirkzee, ma ha aspetti molto interessanti e con il suo lavoro si sta guadagnando spazio. Domani può partecipare. Ma non solo domani”.

“Problema" Zirkzee

Il minutaggio risicato di Van Hooijdonk ha sicuramente un “colpevole” principale: Joshua Zirkzee. La punta del Bologna, determinante negli schemi di gioco di Thiago Motta, è, naturalmente, uno degli intoccabili del tecnico. Il classe 2001, autore già di 4 gol, un assist e una marea di potenziali occasioni create non sfruttate dai compagni, è quasi impossibile da sostituire. Come spiegato anche dal tecnico, i due hanno caratteristiche diverse e, nel gioco di Motta, l'ex vivaio del Bayern Monaco è perfetto. Chiaramente, nel 4-3-3, o 4-2-3-1 che dir si voglia, disegnato da Thiago, c'è spazio per una sola punta, ma questo triplo incontro ravvicinato potrebbe essere un'occasione per Van Hooijdonk per mettere nelle gambe più minuti.

Zirkzee
Joshua Zirkzee (ph.Image Sport)

I numeri stagionali

Van Hooijdonk, che nella prima parentesi in rossoblù, nella prima parte stagione 21/22, mise a referto appena 5 presenze, quest'anno è già a quota 4. Tuttavia, i minuti concessi dal tecnico finora si contano, quasi, sulle dita delle mani: sedici nell'infrasettimanale contro il Monza, tredici nel pareggio di San Siro contro l'Inter, addirittura cinque e quattro rispettivamente contro Empoli e Milan. Van Hoojidonk, che ha salutato in prestito il Bologna nella campagna acquisti invernale della stagione 2021/2022, ha fatto ritorno in rossoblù dopo una stagione e mezzo con numeri da attaccante vero. Sydney, infatti, ha segnato 23 gol e fornito 2 assist in 50 presenze in Eredivisie con la casacca del Heerenveen, a cui se ne aggiungono altri 3, siglati in quattro presenze, nell'ultima edizione della Coppa d'Olanda. Come detto, Thiago Motta e il Bologna hanno provato in tutti i modi a trovare una soluzione lontana dalle Due Torri per l'olandese e a cercare un vice Zirkzee sul mercato, senza tuttavia riuscirci. Da li la decisione di puntare su Van Hooijdonk come ricambio di Joshua. La stagione è lunga e avere una rosa coperta in ogni reparto è fondamentale. La difesa si è fatta trovare pronta in emergenza, l'attacco, con tutti i dovuti scongiuri del caso, si spera faccia lo stesso. Per permettere ciò, inevitabilmente, Van Hooijdonk ha bisogno di fiducia e minuti. 

LEGGI ANCHE: Bologna oggi in campo per regalarsi un ottavo di finale contro l'Inter

Coppa Italia, dove vedere Bologna-Verona: streaming gratis e diretta tv in chiaro?
Bologna-Verona, le formazioni ufficiali: chance per Van Hooijdonk

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi