Tennis: alla sorpresa Lorenzo Carboni il titolo italiano under 16 sui campi della Virtus tennis

Ha superato in semifinale il numero 1 del tabellone e in finale Andrea Meduri 63 63

Scritto da Matteo Fogacci  | 

Vittorie a sorpresa nei campionati italiani maschili under 16 by Italgas ospitati dalla Virtus Tennis. Sia nel tabellone di singolare che in quello di doppio ad aggiudicarsi lo scudetto 2021 sono stati infatti atleti assolutamente non previsti alla vigilia.

E'  il caso di Lorenzo Carboni, n.12 del seeding, che dopo aver eliminato la testa di serie n.4 nei quarti e la n.1 in semifinale si è imposto per 62 63 sul n.3 Andrea Meduri al termine di un incontro che ha entusiasmato il pubblico presente. "All'inizio della settimana ammetto che mai avrei pensato di arrivare ad aggiudicarmi il titolo. Farlo poi davanti a tanto pubblico (l'accesso alla Virtus è stato consentito nel rispetto delle normative contro la diffusione del Covid 19, ndr) ed al responsabile federale del settore under 16 Massimo Valeri è un'emozione grandissima anche perchè ho saputo portare il tifo dalla mia parte ed in più ho battuto uno degli azzurri di Summer Cup. Questo però deve solo essere un primo passo, sono consapevole di avere ancora tanta strada da fare". Il Portacolori del CT Alghero Carboni adesso è pronto a nuove avventure nel circuito ITF. "E' sempre bello poter affrontare giocatori di altre nazioni: spesso sono più forti e conoscere altre culture mi affascina".

Il tabellone di doppio ha invece visto il trionfo della coppia formata da Carlo Alberto Caniato e Fabio De Micheli che hanno lottato solo nel primo set contro Rossi Principe/Sciahbasi (n.3 del seeding) battuti per 76 62. Vero però che il risultato non rende pienamente merito del gioco espresso da tutti e quattro i giocatori che hanno dato spettacolo con un gioco potente."E' stata una grandissima settimana - ha commentato Caniato - ed entrambi abbiamo giocato molto bene. Ringrazio Fabio perchè nei momenti di difficoltà  ha saputo aiutarmi ed insieme abbiamo superato ogni ostacolo anche mentale". Da parte sua De Michele non ha nascosto l'emozione. "Abbiamo affrontato partite molto lunghe sia nel singolare che nel doppio, ma ci divertiamo a giocare insieme quindi la stanchezza passa sempre in secondo piano".

Infine, spazio al presidente della Virtus Tennis Aldo Maria Berretta che nel ringraziare staff e giocatori ha anche annunciato il prossimo evento in casa bianconera. "Voglio sottolineare non solo lo spettacolo offerto da tutti i partecipanti, ma soprattutto la grande correttezza ed educazione che questi giovani campioni hanno offerto. Dopo aver visto all'opera il nostro futuro siamo però  pronti a riportare sui campi di via Galimberti chi ha rappresentato il passato del tennis azzurro: Paolo Canè, testimonial di questi campionati avendoli vinti proprio qui alla Virtus nel 1981 sarà  presente il 19 settembre per uno stage riservato ai Soci".


💬 Commenti