Mancano poche ore al fischio d'inizio del match tra Torino e Bologna, gara valida per la 35esima giornata di Serie A in programma questa sera alle 20:45 allo stadio “Olimpico Grande Torino”. Thiago Motta ha dichiarato che manca poco al raggiungimento dell'obiettivo: la qualificazione alla prossima Champions League. Sì, perché durante la conferenza stampa prepartita, il tecnico italo-brasiliano ha ammesso per la prima volta di competere per la Champions, e per farlo c'è bisogno di vincere a partire da questa sera. Dall'altra parte c'è una squadra ostica che sa difendere come si deve e ostacola il gioco degli avversari. Motta dovrà scegliere la miglior formazione possibile per contenere gli uomini di Ivan Juric, tecnico dei granata che ha definito come “mezzo genio” l'allenatore rossoblù. “Dopo tanto tempo, ho visto qualcosa di nuovo e mi è piaciuto. La squadra Thiago l'ha costruita con il direttore, con giocatori di caratteristiche europee e il modo di giocate è particolare. Sono curioso di vedere Thiago cosa farà in un'eventuale nuova squadra". Dopo questi elogi, i due allenatori si sfideranno questa sera in casa del Toro con 2mila tifosi rossoblù presenti nel settore ospiti.

Giovanni Fabbian esulta dopo la rete al Sassuolo (ph. Image Sport)
Giovanni Fabbian esulta dopo la rete al Sassuolo (ph. Image Sport)

Torino-Bologna, le probabili formazioni dei principali quotidiani

Per la sfida di stasera Thiago Motta dovrebbe confermare Skorupski tra i pali con Calafiori e Lucumì da centrali, vista la squalifica di Beukema. Sulle corsie laterali pronti Posch a destra e Kristiansen a sinistra: pochi dubbi per quanto riguarda il pacchetto difensivo. Mediana composta da Freuler e Aebischer con l'ex Atalanta da play puro e il secondo a legare il gioco tra mediana e trequarti. Per il ruolo di trequartista si giocano un posto da titolare Fabbian ed El Azzouzi; La Gazzetta dello Sport e il Corriere dello Sport danno l'italiano in vantaggio, mentre il Resto del Carlino raffigura il marocchino nel camaleontico 4-1-4-1. Nessuno dubbio su Zirkzee: sarà lui a guidare l'attacco contro i granata. Per i ruoli di ali offensive Saelemakers dovrebbe sistemarsi a sinistra e Ndoye a destra, con Orsolini pronto a subentrare a gara in corso.

Orsolini e Fabbian cercano spazio contro il Toro

Da Casteldebole arrivano notizie su come il Bologna si sia allenato intensamente per prepararsi alla sfida contro il Toro. Una partita che dirà molto sul futuro dei rossoblù, che dopo essere tornati in Europa dopo 22 anni vogliono a tutti i costi qualificarsi alla prossima Champions League. Oltre al contributo degli undici che partiranno dal primo minuto, sarà necessario anche l'apporto di chi invece potrebbe entrare a gara in corso. In quest'ottica, Riccardo Orsolini vuole tornare al centro dell'attenzione. Dalle parole di Thiago in conferenza stampa, Ndoye sembra favorito proprio sul numero 7 che, a detta dell'allenatore, ha caratteristiche da sfruttare negli spazio piuttosto che in partite bloccate dove lo svizzero può fare la differenza. Il secondo ballottaggio è quello tra El Azzouzi e Fabbian, con il secondo che ha già trovato il gol all'andata e reclama spazio per tornare a incantare la sua gente a suo di reti.

LEGGI ANCHE: Bologna, Zirkzee diventa un obiettivo anche per la Juventus

Le pagelle di Torino-Bologna: Skoruspki sugli scudi, Fabbian in ombra
🔴 LIVE SERIE A Guarda il match Torino-Bologna su Bologna Sport News

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi