Seguici su Twitch

La Fortitudo cade a Varese e complica la sua corsa salvezza

Varese vince contro una Fortitudo che non può nulla contro il 18/32 da tre degli avversari

Scritto da Massimo Guerrieri  | 
Vassilis Charalampopoulos (Foto Valentino Orsini - Fortitudo Bologna)

Finisce sul risultato di 103-92 il match dell'Enerxenia Arena di Masnago tra Openjobmetis Varese e Fortitudo Kigili Bologna. I lombardi conquistano così la salvezza matematica a due giornate dal termine della regular season di campionato, mentre la Effe, in attesa della partita tra Napoli e Sassari, rimane a -2 dalla zona salvezza.

La cronaca

PRIMO QUARTO

Palla a due catturata da Groselle. Sbaglia la tripla Benzing e dall’altra parte arriva la penetrazione di Beane. Errore da parte di Groselle, poi arriva la tripla di Vene ed è 5-0 dopo un minuto di gara. La Fortitudo non riesce a trovare il canestro e sbaglia anche Frazier in appoggio al vetro, ma neanche Varese riesce a trovare il fondo della retina e allora Groselle schiaccia il 5-2 sull’assist da parte di Frazier. Reyes si guadagna un viaggio in lunetta in transizione, fa 2/2 e porta i suoi sul +5. Grande canestro da parte di Benzing, che in palleggio, arresto e tiro trova il fondo della retina, poi runner a segno di Keene ed. È 9-4. Tripla di Charalampopoulos e tripla di Beane: i due attacchi si sbloccano ed è 12-7 dopo quattro minuti di gioco. Errore da dietro l’arco di Benzing e Beane allora ci pensa Benzing, che trova Charalampopoulos sotto canestro e gli regala un facile appoggio al tabellone. Assist di Durham per la tripla di Aradori e sono altri tre per gli ospiti, che portano il match in parità a quota 12 punti. Segna dalla lunga distanza anche Charalampopoulos dopo la palla rubata da parte di Durham e adesso la Effe prova ad allungare nel punteggio. Tripla di Keene senza ritmo ed è 15-15 quando mancano tre minuti al termine del primo parziale, poi trova l’arresto e tiro Frazier. Due punti anche per De Nicolao, che, nell’azione successiva, trova la tripla del +3 in favore di Varese, in seguito all’errore in fade away di Aradori. Tripla di Frazier sull’asti da parte dei Durham, poi Reyes offre il pallone a Woldetensae che sbaglia e allora Procida pesca dal cilindro la schiacciata del 20-22. Ennesimo canestro da tre di Charalampopoulos e Fortitudo che si porta sul 22-25, ma Sorokas non ci sta, arriva fino al centro dell’area e trova due punti in palleggio, arresto e tiro. Il primo quarto si conclude sul 24-25 in seguito a due errori dalla lunga distanza di Sorokas.

SECONDO QUARTO 

In apertura di quarto Reyes guadagna due liberi subendo l’eccessiva aggressività di Procida, fa 1/2 e porta il match in parità a quota 25. Fallo di De Nicolao ai danni di Fantinelli, che dalla linea della carità fa 2/2, poi sbaglia la tripla Vene, ma a rimbalzo c’è Librizzi, che offre a De Nicolao: 1/2 dalla lunetta per lui ed è 26-27 dopo un minuto dall’inizio del quarto. Errore di Aradori in post basso, ma sbaglia anche Reyes, che non riesce a trovare i due punti dopo l’ottima difesa da parte di Charalampopoulos, poi Woldetensae stoppa Procida, ma, sulla rimessa, il numero 9 della Kigili arriva fino al ferro e schiaccia il +3 Fortitudo. Tripla sbagliata da parte di Benzing e allora trova la transizione vincente Vene, che obbliga coach Martino a chiamare il primo timeout della sua partita. In uscita dal minuto di sospensione richiesto dall’allenatore della Kigili ne trova due Fantinelli dal centro dell’area, Varese non trova il canestro e allora Aradori si guadagna il primo viaggio in lunetta del suo match: 2/2 per lui ed è 28-33 dopo quattro minuti dall’inizio del quarto. Schiacciata di Sorokas sul grande assist di Keene, poi Procida commette violazione di passi, ma la Openjobmetis non punisce i bolognesi. Due punti di Benzing in post basso obbligano coach Seravalli a chiamare timeout: è 30-35 quando siamo arrivati a metà del secondo quarto. Keene ne trova due dal gomito dell’area in arresto e tiro, ma la Effe non ci sta e pesca il canestro con Benzing, poi segna il suo secondo canestro consecutivo Keene ed i padroni di casa si riavvicinano sul -3. 1/2 di Benzing dalla lunetta, poi un caldissimo Keene trova la tripla del -1, la Effe sbaglia e allora il numero 45 di Varese fa 1/2 a cronometro fermo, portando il match sul 38-38. Timeout richiesto da coach Seravalli in seguito al canestro improbabile da parte di Frazier: è +2 Fortitudo quando mancano tre minuti all’intervallo lungo. Vene pesca dal cilindro un canestro dalla lunga distanza, poi Groselle viene stoppato da Beane, ma fallosamente: 1/2 per il pivot americano ed è nuovamente parità a quota 41. Frazier perde il pallone tentando un passaggio improbabile per Charalampopoulos, che non riesce a ricevere, ma anche Varese spreca il suo attacco e quindi si rimane sullo stesso punteggio. Per la Openjobmetis a segno Reyes, poi arriva l’errore di Aradori e, sul ribaltamento d’azione, ne trova altri due Reyes in tap in. 2/2 da parte di Frazier dalla lunetta, poi i padroni di casa perdono palla in transizione, allora ne approfitta la Effe, che, con la schiacciata allo scadere del quarto di Charalampopoulos, manda le squadre a riposo sul punteggio di 45-45. 

TERZO QUARTO

2/2 di Benzing dalla lunetta di Benzing al rientro in campo delle due squadre, poi errore da parte di Woldetensae e allora Aradori esce dai blocchi e trova la tripla del +5 Fortitudo. Si sblocca Woldetensae, che trova i primi due del suo match e porta la gara sul 47-50. Step back dalla lunga distanza di Beane, ma risponde subito la Kigili con Groselle, che pesca il fondo della retina dal centro dell’area. Tripla di Woldetensae e quarta tripla della gara di Charalampopoulos: è 53-55 a tre minuti dall’inizio del quarto. Segna Reyes portandosi sotto le plance, ma ne trova due anche Aradori, poi segna il suo terzo canestro consecutivo Woldetensae, che porta i suoi sul +1. Scarico di Keene per Sorokas che, però, sbaglia, ma, dall’altra parte, arriva l’errore di Durham in lay up, allora lo stesso Sorokas cattura il rimbalzo e ne manda a segno due, costringendo coach Martino al timeout: è 60-57. In uscita dalla panchina ne trova tre Aradori, poi Beane commette violazione di passi, quindi segna dalla lunga distanza Charalampopoulos che fa 5/5 da dietro l’arco. Risponde immediatamente Beane, che pesca dal cilindro la tripla del 63-63, poi, dopo quattro azioni consecutive della Effe, che i bolognesi si guadagnano grazie ai rimbalzi offensivi, Aradori fa 4/5 nel suo match dai 6,75 metri. Due punti per Keene, poi non va a segno il flaughter di Frazier e allora De Nicolao da dietro l’arco mette tre punti che valgono il 68-66. Procida tenta la tripla dall’angolo, ma, sul close out, commette fallo De Nicolao, che regala un lungo viaggio in lunetta all’avversario: 1/3 per lui dalla linea della carità ed è 68-67 quando mancano due minuti al termine del terzo parziale. Fallo in attacco di Groselle ai danni di Caruso, Varese corre dall’altra parte e Woldetensae trova il fondo della retina con un tripla. Durham riesce a segnare i primi due punti del suo match, ma, nell’azione successiva, la Effe regala una tripla aperta a Keene, che segna, poi sbaglia Aradori e Keene trova la penetrazione vincente: il terzo quarto si conclude sul punteggio di 76-69.

QUARTO QUARTO

Grande canestro di Reyes, che, sul ribaltamento d’azione, stoppa Groselle, poi Charalampopoulos stoppa a sua volta lo stesso numero 12 della Openjobmetis e appoggia sl tabellone due punti. Tripla da parte di Keene ed è massimo vantaggio per i padroni di casa sull’81-71. Perso totalmente Charalampopoulos dalla difesa di casa, poi la Openjobmetis non trova il canestro, ma sbaglia anche Benzing e allora Sorokas punisce Bologna con la tripla del +13 , obbligando coach Martino a chiamare il timeout. 2/2 di Benzing dalla linea della carità, poi De Nicolao trova la sedicesima tripla del match di Varese e porta la partita sull’89-75 quando mancano cinque minuti al termine dell’incontro. Palleggio, arresto e tiro da manuale di Aradori, ma la palla viene sputata dal ferro, allora De Nicolao ne mette altri due, mettendone a referto 14 personali. Perde palla Frazier, ma Varese non riesce a trovare il canestro; due per Charalampopoulos in appoggio al tabellone e Fortitudo che torna sul -14. La Kigili prova a schierarsi a zona per stringere le maglie della propria difesa, ma Keene trova l’ennesima tripla del suo match, a cui, però, risponde prontamente Benzing con un canestro dalla unga distanza. Anche Sorokas pesca il fondo della retina dai 6,75 metri e la Openjobmetis non si ferma più dalla unga distanza, ma Aradori non ci sta, segna, subisce fallo e non sbaglia dalla lunetta: è 97-85 a due minuti dal termine della gara. Woldetensae offre un grande assist a Vene, che appoggia al vetro due punti, poi trova la tripla un Charalampopoulos da 28 punti personali e la Kigili torna sul -11. Penetrazione di Beane, che perde il pallone e lo regala a Fantinelli: contropiede condotto dal numero 21 della Fortitudo, che, con un lay up molto morbido, porta i suoi sul -9. Errore dalla lunga distanza di Keene, ma Vene cattura il rimbalzo ed in tap in porta la partita sul 101-92. Schiacciata pazzesca da parte di Beane, che non si ferma neanche dopo aver subito un colpo da Aradori ed inchioda al ferro il 103-92, risultato con cui si conclude la partita. 


💬 Commenti