Thiago Motta: "Stiamo lavorando bene. Io sono qui per risolvere i problemi. Barrow? E' indisponibile"

Le parole di Thiago Motta in conferenza stampa a due giorni dalla partita di sabato sera contro la Sampdoria

Scritto da Tommaso Ferrarello  | 

Il Bologna deve scrollarsi via di dosso le paure e i timori di un inizio di campionato altamente negativo. Per il momento il cambio di allenatore non ha ancora dato i frutti sperati. Motivo per cui la partita di sabato sera alle ore 20.45 contro la Sampdoria diventa un crocevia importante per la stagione rossoblù.
Il tecnico Thiago Motta ha presentato la sfida contro i blucerchiati in conferenza stampa a Casteldebole.

“Abbiamo affrontato la settimana con impegno, pensando alla prossima partita, che sarà con la Sampdoria. Vogliamo reagire alle due sconfitte con il lavoro e la voglia di fare. Sappiamo in che cosa dobbiamo migliorare. Io sono venuto qua per risolvere tutti i problemi che esistono, fa parte del mio lavoro e cerco di farlo tutti i giorni con impegno e professionalità. Oggi ci siamo allenati bene, domani ci prepareremo ancora meglio per affrontare la Sampdoria. Dobbiamo dare il meglio di noi tutti i giorni. Possiamo migliorare in tutto e sono convinto che nel modo in cui stiamo lavorando, inizieremo a mettere in difficoltà i nostri avversari."

Il tecnico rossoblù si è poi soffermato sui singoli: "Sansone Soriano ed Orsolini stanno bene, mentre Barrow è ancora indisponibile. Sosa e Bonifazi avevano lavorato qui per due settimane e li ho visti più pronti. Sosa ha le carte in regola per giocare come titolare e lavora molto bene tutti i giorni, ho visto grande impegno e voglia di fare da parte sua. Arnautovic è un grandissimo giocatore, anche fuori dal campo. E' un esempio per i compagni. E' vero che vogliamo coinvolgerlo di più perché è un attaccante, molto generoso che vuole aiutare tanto la squadra. Io gli chiedo di dare la profondità e di stare dentro l'area, così come i compagni devono dargli l'appoggio e sostenerlo per metterlo nelle migliori condizioni possibile per fare gol".

Chiusura su Stankovic, vecchio amico e compagno di squadra, nonché nuovo allenatore della Sampdoria. I due si ritroveranno di fronte proprio sabato: “Conosco l'uomo e il giocatore, gli auguro tutto il meglio perché è una grandissima persona.”

LEGGI ANCHE: Sartori: "Siamo preoccupati, ma risorgeremo. Questa squadra vale di più"

 

 


💬 Commenti