Le pagelle di Virtus-Milano, gara 4: Pajola il migliore, Belinelli decisivo

I voti alla gara che segna il trionfo bianconero

Scritto da Marco Vigarani  | 
Alessandro Pajola (Social)

Pajola 9 - Serie in crescita all'interno della stagione della consacrazione. Difesa atomica su ogni pallone che porta a 7 recuperi senza guardare in faccia all'avversario di turno ma anche regia da veterano e canestri pesanti.
 

Belinelli 8,5 - In attacco riesce a fare quello che ha fallito per quasi tutta la serie con 15 punti fondamentali a cui aggiunge un'attenzione difensiva da vero leader.

Weems 8 - Quando la sfida si accende, lui risponde sempre presente. Mentalmente sembra non aver neanche staccato la spina da gara 3.

Markovic 7 - Ottimo inizio e ottima fine di gara, in mezzo qualche passaggio a vuoto ma una presenza sempre utile in difesa.

Alibegovic 7 - Con i lunghi in evidente difficoltà cerca di fare tanto lavoro sotto canestro in entrambe le fasi di gioco.

Teodosic 7 - Nella serata forse meno scintillante della serie, bloccato da problemi di falli, riesce comunque a illuminare il gioco e segnare canestri fondamentali.

Ricci 6,5 - Serata difficile sotto entrambi i canestri ma manda a bersaglio la bomba che cuce sulle maglie lo scudetto.

Hunter 6,5 - Quando c'è da vincerla, riesce a trovare i rimbalzi mancati per il resto della partita.

Gamble 6 - Fatica tantissimo in attacco e in difesa.

Abass 6 - Difende tanto ma sbaglia quasi tutto in attacco.

Djordjevic 8 - Completa il miracolo con una squadra al suo completo servizio. Lo Scudetto potrebbe non bastare a proseguire in bianconero ma scrive il suo nome a lettere cubitali nella storia della Virtus con un'impresa strepitosa che nessuno avrebbe potuto immaginare fino a poche settimane fa.


💬 Commenti