Seguici su Twitch

Patrasso-Virtus, le pagelle: Cordinier incontenibile

I nostri voti ai bianconeri dopo la netta vittoria in Eurocup sul campo del Promitheas Patrasso.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Isaia Cordinier (Foto Virtus Bologna)

TESSITORI 6,5 - pronto ed efficace quando scariolo lo mette in causa. Il centro della Nazionale italiana impatta bene la partita, trovando subito 6 punti e raccogliendo anche qualche rimbalzo. Torna in campo nel finale, collezionando giocate d’astuzia.

 

CORDINIER 8 - senza ombra di dubbio il più in palle nell’armata bianconera. L’esterno francese parte in quintetto e segna con costanza, alzando il ritmo dell’attacco bianconero e muovendo la difesa avversaria.

 

RUZZIER ng - entra in campo a partita già chiusa: Scariolo risparmia minuti alle prime linee nel ruolo e premia la sua professionalità con minuti in Eurocup.

 

JAITEH 7 - come sempre è tra i migliori in fase realizzativi e in area rappresenta una colonna portante, raccogliendo rimbalzi e aprendo spazi nel pitturato con la sua fisicità. Hunt e Grant non riescono quasi mai a contenerlo e lui ne approfitta con grande freddezza.

 

HACKETT 6 - non vive una serata esaltante, ma è importante per dare equilibrio alla Segafredo in entrambe le fasi di gioco. Con lui al fianco Mannion e Pajola possono concentrarsi sui loro compiti esclusivi e in attacco è comunque un pericolo tangibile.

 

WEEMS 7 - ai margini nei primi 20 minuti, poi si scatena e regala alla Segafredo l’allungo decisivo con 4 canestri consecutivi. Mostra anche tanta leadership, esultando e caricandosi dopo aver ottenuto una rimessa in fase offensiva.

 

MANNION 5,5 - la partita non ha i ritmi dei quali Nico avrebbe bisogno per imporre il suo gioco. Il risultato è una prestazione un po’ opaca, lontana da quella che ci si poteva aspettare dopo essere stato escluso domenica scorsa contro Venezia. Smista comunque qualche passaggio illuminante per i compagni,

 

PAJOLA 6 - porta a casa il suo solito lavoro sporco, anche se non vive una delle sue migliori serate. E' comunque efficace in difesa e lavora bene per i compagni.

 

ALIBEGOVIC 5 - uno dei meno positivi tra i bianconeri. Nel primo tempo consente Patrasso di rientrare a -6 con falli poco furbi e per questo motivo Scariolo lo rimette in campo solo a partita chiusa.

 

HERVEY 6 - ritorna dopo una settimana e mezzo dal derby e non è certamente il giocatore dominante che tutti ricordano. Deve tornare quello che era, ha tempo ma non troppo.

 

SHENGELIA 6 - non è chiamato a dominare la partita e gestisce prevalentemente la sua forma, mettendo comunque il suo zampino con 4 rimbalzi e 4 assist nelle fasi cruciali.

 

SAMPSON 6 - il canestro per lui è acora un taboo e il secondo fallo poco lucido che commette fa arrabbiare Scariolo. Nel secondo tempo, però, conferma di aver trovato il suo ruolo nella Virtus con minuti di intensità.


💬 Commenti