Resto del Carlino - Villa: "Mihajlovic ha trovato la giusta quadra nel gioco. Medel? Gioca come facevo io"

Le dichiarazioni di Renato Villa, ex giocatore del Bologna

Scritto da Riccardo Austini  | 
Renato Villa (Social)

Ecco l'intervista rilasciata da Renato Villa, ex difensore del Bologna:

Condivide questa rivoluzione in difesa di Mihajlovic?
“Assolutamente. C'è voluto tempo per trovare una quadra, ma i risultati hanno dato i loro frutti e i punti in classifica non sono una casualità”.

Il Bologna è un poco più difensivista, per cui la bellezza del gioco è meno spettacolare.
“Bisogna trovare un pensiero unico, perché prima che il gioco era più spettacolare, ci si lamentava perché si prendevano troppi gol, ora il contrario. Il tifoso ha bisogno di divertirsi, ma è più contento se la squadra è ben posizionata in classifica, ed onestamente credo che Mihajlovic abbia i giocatori giusti per chiudersi e poi ripartire”.

In difesa c'è un rinato Medel, cosa ne pensa del suo avvio di stagione?
“Sono anni che gioca come difensore centrale e col passare degli anni si è imparato a dosare le sue energie, in quanto prima giocava a centrocampo, dove invece devi imparare a correre e rincorrere. Lui è un giocatore veloce e furbo, capisce in anticipo dove andrà il pallone. A volte mi rivedo in lui, perché anche io quando giocavo sopperivo all'assenza dei centimetri con queste doti”.

Da un compagno di reparto così affidabile, potrebbe trarne beneficio Bonifazi?
“Al di là di qualche errore di troppo commesso contro il Verona, a me è piaciuto. Ha grinta, forza e personalità; è persino più veloce di Soumaoro, che comunque reputo un difensore affidabile. A Kevin rimprovero unicamente il fatto di specchiarsi troppo nelle giocate che fa, altrimenti sarebbe perfetto”.

I difensori devono essere cattivi come Dominguez?
“Mihajlovic ha avuto un'ottima idea nel schierarlo davanti alla difesa. Credo abbia trovato il suo ruolo ideale e mi auguro di rivederlo anche quando tornerà Schouten”.


💬 Commenti