Bologna Under 17, si raccontano Casadei, Anatriello e Busato

Le parole dei tre ragazzi dell'Under 17 rossoblù all'interno di BFC Week

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 
Jacopo Casadei, capitano dell'Under 17 del Bologna

All’interno della nuova puntata di BFC Week, il magazine settimanale del Bologna che indaga a 360° sul mondo rossoblù, sono stati intervistati anche alcuni ragazzi dell’Under 17 del Bologna, in particolare Jacopo Casadei, Gennaro Anatriello e Giovanni Busato. Ecco cosa hanno raccontato. 

Casadei: La fascia da capitano? Da subito un grande onore, siamo un gruppo che è insieme dall’Under 15. Sin dal Cesena porto avanti l’amicizia con gli altri, a Bologna abbiamo trovato un bel gruppo. Il mio giocatore di riferimento è De Bruyne, studio molto le sue movenze. Quest’anno, da mediano, ho dovuto cambiare il mio modo di giocare. Il mio ruolo preferito è la mezzala, mi piace anche molto fare il mediano, stare al centro del gioco, segnare e fare assist. Soriano mi piace molto. Non sono un fenomeno in tutto, devo curare di più la parte difensiva, la lettura del gioco, che è importante, devi sapere leggere le situazioni prima degli altri. Sono un ragazzo solare, mi piace scherzare coi miei compagni”.

Anatriello: “Sono nato a Napoli, per 4 anni ho vissuto li prima di trasferirmi con la mia famiglia a Rimini. Da quando ho 13 anni gioco al Bologna. Il primo anno al Camplus è stato difficile, ero l’unico in convitto della mia annata, è stato un po’ difficile. col passare del tempo mi sono ambientato”.

Busato: “Sono venuto al Camplus a 14 anni, mi sono subito trovato bene. Vengo dal Veneto, provincia di Padova, da Cittadella. I primi mesi mi mancava la famiglia, ora sta andando tutto bene e non ho alcun problema. Io sono in camera con Anatriello, Stivanello e Maltoni, parliamo il giusto di calcio, anche di qualcos’altro magari. Il campionato? Stiamo facendo bene, sono felice”.  


💬 Commenti