Come sottolineato dall'edizione odierna del Resto del Carlino, il Bologna potrebbe intervenire sul mercato già a gennaio per regalare a Thiago Motta un vice Zirkzee. Sydney Van Hooijdonk, schierato titolare contro il Lecce dato il forfait dell'ultimo minuto dell'ex Bayern, ha dimostrato ancora una volta di avere caratteristiche completamente diverse da quelle richieste da Motta.

Quattro nomi per gennaio, ma molto dipenderà dalla classifica

Come detto, il Bologna ha già quattro nomi papabili per gennaio, ma va convinto Joey Saputo. Il presidente, per essere convinto a spendere, ha bisogno soltanto di una cosa: i risultati. Già perché se il Bologna, dopo questo filotto fondamentale di partite, sarà ancora in piena corsa per l'Europa, Saputo dovrà quasi certamente investire per regalare a Motta un giocatore con le caratteristiche di Zirkzee in vista della seconda parte di campionato. I nomi per sostituire Sydney Van Hooijdoonk, come detto, sono quattro: Veliz del Tottenham, Bozenik del Boavista, Cuypers del Gent e Toni Martinez del Porto. Partiamo da Veliz, giocatore per cui l'ambiente stravede e il cui minutaggio in Premier League è prossimo allo zero. L'argentino classe 2003, ha raccolto appena 4 presenze in questo campionato ma arriva da 11 gol in 23 presenze con la maglia del Rosario Central. Bozenik, slovacco classe 1999, ha già segnato 8 gol e fornito 2 assist tra campionato e coppa in Portogallo. Già sei centri in campionato, quasi un terzo di quelli che ha segnato tutto il Boavista (19). Capitolo Cuypers, l'attaccante belga, classe 1997, ha segnato 4 gol in campionato quest'anno, ma 10 (di cui 3 nella fase a gironi) in Conference League e arriva da una stagione impressionante: 27 reti e 8 assist in 39 presenze in campionato, a cui si aggiungono 6 gol in 11 presenze in Conference e un gol in 3 presenze nella Coppa del Belgio. Chiudiamo tornando in Portogallo, sponda Porto. Toni Martinez, spagnolo classe 1997, non ha i numeri realizzativi di un bomber (2 gol quest'anno e 5 lo scorso) ma ha già numerose presenze in Champions League e tutti sanno quanto l'esperienza possa aiutare un gruppo giovane come il Bologna. 

Van Hooijdoonk
Sydney Van Hooijdoonk (ph.Image Sport)

Se va in vantaggio il Bologna non perde mai, ma quanti punti persi…

Per inseguire l'Europa il Bologna ha bisogno di limitare i punti persi da situazione di vantaggio. La squadra di Motta, una volta in vantaggio, non ha mai perso, ma si è vista  rimontare nel 37.5% dei casi (3 su 8). Sono dunque 6 i punti persi da situazione di vantaggio, più di ogni altra squadra in lotta per l'Europa. Vero che contro la Juventus manca un rigore che avrebbe potuto chiudere i conti e che nell'ultima partita il penalty, giustissimo, in favore del Lecce è stato assegnato è stato assegnato a recupero scaduto, la squadra di Motta deve gestire meglio le situazioni di vantaggio. Il sogno Europa si costruisce anche da qui.

LEGGI ANCHE: Verso Salernitana-Bologna, Freuler e Beukema scalpitano

 

Dove vedere Virtus Bologna-Barcellona, streaming LIVE e diretta TV Eurolega
Verso Salernitana-Bologna: allenamento tecnico-tattico a Casteldebole

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi