Corriere dello Sport - A Marassi è un incrocio infinito tra connazionali

Due squadre che saranno avversarie ma non nemiche data la grande presenza di compagni di nazionale nelle due formazioni.

Scritto da Federico Bugani  | 

Sampdoria - Bologna sarà una sorta di intrigo internazionale. Saranno tanti i ragazzi che, dopo aver vestito le stesse maglie e aver giocato per lo stesso fine con le loro nazionali negli ultimi giorni, si ritroveranno a Marassi ma da avversari e non da compagni. Omar Colley probabilmente dovrà marcare il suo connazionale Musa Barrow e Tomiyasu incontrerà il capitano del Giappone Yoshida, per il quale ha già dichiarato la sua stima. Ma gli incroci non si fermano qui, Ekdal potrebbe trovarsi a dover fronteggiare Svanberg, tutto dipende da Sinisa e dalla decisione che prenderà sulla possibile titolarità del giovane svedese. Infine abbiamo Skorupski che affronterà Bereszynski in una sfida tutta polacca. Se non ci fossero stati vari infortunei anche Mbaye e Keita, oltre che Skov Olsen e Damsgaard, sarebbero stati gli ennesimi connazionali a doversi scontrare a Genova.


💬 Commenti