Seguici su Twitch

Alla Virtus basta un tempo per espugnare Bourg

Vittoria nell'ultima sfida dei gironi di Eurocup per la Segafredo, che dopo un brutto primo tempo riparte dalla difesa e vince 68-90

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Daniel Hackett (Foto Virtus Bologna)

Virtus Bologna dalla doppia faccia nella trasferta in Francia contro il Bourg. Il primo tempo è una vera sofferenza per i bianconeri, rei probabilmente di non aver approcciato nel migliore dei modi l'ultimo impegno dei gironi di Eurocup. Dopo essere rientrati negli spogliatoi sotto di 10 847-37), gli uomini di Scariolo hanno imposto nella seconda frazione la propria superiorità, impattanto fino al 68-90 finale. Virtus sicuramente quarta, in attesa di capire il risultato di Lubiana a Patrasso.

Miglior realizzatore Hackett con 17 punti.

LA CRONACA

Hackett inaugura la sfida con una tripla centrale, ma la Segafredo non è precisa e le azioni offensive successive finiscono con un nulla di fatto. E’ ancora Hackett a muovere la retina dalla lunetta, ma Bourg sembra avere approcciato meglio la sfida e Jones firma con una schiacciata il primo vantaggio di 4 punti (9-5). Harris allunga agevolmente fino al +6, mentre la Virtus rimane in coda con Weems. Teodosic sforna i primi assist per il break del nuovo -1 bianconero capitalizzato da Samspon e Hervey. Julien rimette Bologna a due possessi di distanza e solo in chiusura di primo quarto Teodosic riesce ad accorciare con la tripla di tabella del 23-20. Bourg segna sempre da 3 e anche la difesa della Segafredo sembra poco sul pezzo: Ross e Julien dicono +12, costringendo Scariolo a chiamare time out. La Virtus torna a segnare con continuità, puntando prevalentemente sui propri lunghi e sulla creatività di Teodosic. Il buon momento dei bianconeri, però, dura poco, e Bourg trova spazi anche nei pressi del pitturato, dove la Virtus sembrava ampiamente favorita. La gestione offensiva di Bologna è farraginosa, vedendo già 9 palle perse nei primi 18 minuti di gioco. Shenghelia chiude in penetrazione il -8 (42-34), ma negli ultimi secondi del primo tempo Sulaimon regala nuovamente ai padroni di casa il +10, nonostante la bomba di Hackett sulla sirena (47-37).

E’ ancora Daniel Hackett a suonare la carica per i suoi, arrivando a 14 punti in 22 minuti di gara e rimettendo la sua Virtus a -6 (51-45). Bourg non riesce a mantenere i ritmi della prima frazione e Cordinier entra nel match con il canestro del -3. E’ un’altra Segafredo per volontà e attitudine, soprattutto in difesa dopo la pressione molto alta sugli avversari regala a Weems e compagni recuperi importanti. Bologna riagguanta dalla lunetta il pareggio (55-55), mentre i tiratori di Bourg non trovano più il fondo della retina. Hervey e Sampson danno continuità al parziale bianconero, realizzando addirittura il break del + 9 (55-64) dal termine del terzo quarto. Gli ultimi 10 minuti sono in discesa per gli uomini di Scariolo, che dilagano e vincono 68-90.

 


💬 Commenti