Le pagelle di Bologna-Milan: Barrow ritrovato, Soumaoro affonda

Soriano dalle stelle alle stalle, Theate e Svanberg convincono

Scritto da Marco Vigarani  | 

Skorupski 6 - Un intervento coraggioso nel primo tempo prima di arrendersi al tiro deviato di Leao, sul raddoppio esce completamente a vuoto. Più sicuro nella ripresa sui tanti cross rossoneri. Paratissima su Giroud, non può nulla sui gol del successo milanista.

Soumaoro 4 - Soffre da subito Leao che alla fine lo brucia andando a trovare il gol del vantaggio poi si perde anche Krunic e si fa espellere per fermarlo. Quando vede il Milan puntualmente deraglia.

Medel 6 - Deviazione decisiva sul gol dello 0-1, prima dell'espulsione non guida con sufficiente attenzione il reparto ma nell'emergenza numerica assoluta esce tutto il suo carisma pur soffrendo la differenza di stazza con gli avversari. Dall'87' Orsolini sv.

Theate 7 - Buona personalità anche nei duelli individuali sia di velocità che di fisico, coraggioso negli anticipi su Ibrahimovic, svaria per il campo senza sprecare un pallone. Gioca da veterano pur da debuttante in A.

De Silvestri 6,5 - Nel primo tempo è statico in entrambe le fasi della manovra e concede puntualmente il cross agli avversari. Nella ripresa diventa un gladiatore che sfida senza paura fatica e avversari in area e sulla fascia.

Dominguez 6 - Nonostante una condizione imperfetta, si sbatte puntualmente in fase di recupero palla non disdegnando anche qualche giocata in ripartenza. Dal 63' Schouten 6 - Ringhia su ogni pallone che transita nella sua zona con lo spirito dei vecchi tempi.

Svanberg 7 - Ottimi spunti in ripartenza nei primi minuti sfruttando le palle perse dal Milan poi continua ad inventare anche allontanandosi dalla porta. Non si limita mai a fare diga ma è propositivo fino all'ultimo istante.

Hickey 5,5 - Attacca con discreta continuità trovando spazio ma gli mancano lo spunto individuale e nella giocata con i compagni per fare la differenza. Dal 63' Dijks 5 - Subentra con troppa timidezza nella guerriglia della mezzora finale.

Soriano 5,5 - Da centrocampista cerca di mettere qualità nelle giocate di ripartenza e confeziona l'assist magico del 2-2. Poi però si fa cacciare fuori per un fallaccio scomposto rivisto al Var: situazione limite, ma lui deve essere più attento.

Arnautovic 6,5 - A tratti sembra voler strafare. Cambia mentalità dopo l'intervallo dettando i tempi del gol del pareggio e ha anche una bella occasione per il 3-2. Finisce inseguendo avversari ovunque per aiutare i compagni. Dall'83' Santander sv.

Barrow 7,5 - Generoso già nel primo tempo, la sua rasoiata su corner regala una speranza ai rossoblù in avvio di ripresa poi brucia il Milan per andare in gol. Ritrovato. Dal 63' Binks 6 - Mette i suoi centimetri al servizio delle barricate finali.

Mihajlovic 6 - L'impatto è positivo ma la sua squadra cade ancora al primo colpo subito. La ripresa però conferma che questo Bologna è capace di sfoderare uno spirito indomabile che va trovato anche in condizioni non emergenziali. Non si può essere bellissimi solo quando si è disperati.


💬 Commenti