Scherma: la Virtus Bologna al secondo posto in Italia nella sciabola

Dal 25° posto alla seconda piazza in pochi anni

Scritto da Matteo Fogacci  | 

Secondi dietro la Frascati Scherma e davanti al Club Scherma Roma nella classifica finale per Club di Sciabola. Si chiude così la magica stagione 2020-2021 della Virtus Scherma Bologna, che nell’arco di 7 stagioni scala le classifiche nazionali passando dalla 25° posizione fino ai vertici della classifica nazionale. Indubbiamente merito della dirigenza che vede il Presidente Giuseppe Sermasi ed il Vice Presidente Marcello Scisciolo in prima fila in questa mirabile impresa, ma anche merito dei tecnici e degli atleti che hanno ben risposto alle indicazioni strategiche della società. Il Maestro e direttore tecnico Andrea Terenzio è stato il primo a credere nella possibilità di rivoluzionare un postulato culturale della scherma Italiana, che vedeva da sempre il predominio di società dove operano maestri di scherma appartenenti ai corpi militari. Ma a seguire gli atleti, capitanati da Luigi Samele ed Olga Kharlan, e con il Bolognese Matteo Neri candidato per le prossime Olimpiadi, che hanno a loro volta messo la carriera nelle mani di un’iniziativa di sport di alto livello tanto ricca di entusiasmo quanto di rischi. Ma i risultati sono arrivati ed ora si lavora concretamente per il futuro e per la crescita di questo modello, con il Mo. Tommaso Dentico responsabile del settore giovanile, con l’apertura della Filiale di Roma, e con le tante iniziative Estive come i due Camp di Lizzano in Belvedere e di Cascia.


💬 Commenti