Gravina: "1000 spettatori sono pochi". Miozzo (CTS): "Impensabile riaprire più di così"

Si riaccende il dibattito sul futuro del pubblico negli stadi

Scritto da Marco Vigarani  | 

Il presidente della FIGC Gabriele Gravina, ha parlato a Radio Anch'io Sport dichiarando: "C'è un'esigenza generale del nostro Paese, quella di tornare alla normalità. Vogliamo tutti riprendere la cadenza della nostra vita in tutti i settori. Non c'è nulla ancora di graduale, 1000 spettatori sono pochi, ma è comunque importante ripartire, anche in B e C. Il calcio ha dimostrato grande responsabilità e vogliamo riaprire gli stadi a sempre più gente".

Risponde indirettamente Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato tecnico scientifico, intervistato dal Corriere della Sera: "A chi preme per riaprire gli stadi vorrei ricordare le conseguenze drammatiche che ha avuto Atalanta-Valencia del 19 febbraio scorso. In questo momento abbiamo altre priorità, pensare di riempire gli spalti sarebbe una follia. Aprire con più di mille spettatori è in questo particolare momento impensabile".


💬 Commenti