Le pagelle di Lazio-Bologna: Sansone fantasma, Tomiyasu alla fine si perde Immobile

Buone notizie solo dalla prestazione dei terzini De Silvestri e Hickey

Scritto da Marco Vigarani  | 

Skorupski 6 - Buon intervento a metà primo tempo sul tiro di Luis Alberto e un paio di uscite senza problemi nel primo tempo. Sui due gol subiti non può fare davvero nulla, esce dal campo incolpevole.

De Silvestri 6,5 - Poco propositivo e molto attento, fa quasi il centrale aggiunto per difendere l'area nel primo tempo. Si sgancia maggiormente nella ripresa e trova anche il gol dell'ex che regala un paio di minuti di speranza ai rossoblù.

Danilo 6 - Duro negli interventi per non concedere nulla agli attaccanti biancocelesti, decisivo nella chiusura su Akpa-Akpro in avvio di ripresa. Poco dopo cede invece il pallone del vantaggio a Luis Alberto ma il bilancio resta positivo.

Tomiyasu 5 - Cerca di tenere d'occhio sia Immobile che Correa e alla fine si perde il bomber biancoceleste concedendogli un facile colpo di testa per il raddoppio. Conferma di avere ancora bisogno di rodaggio per reggere con continuità il passo degli attaccanti della Serie A.

Hickey 6,5 - Aggredisce la gara con buon piglio ma la sua corsia è bloccata dalla presenza inutile di Sansone. Ha la capacità di giocare a testa alta contro qualunque avversario resettando gli errori commessi cercando di migliorare già dalla gara successiva. Dall'89' Denswil sv.

Schouten 5,5 - Da subito attentissimo nelle chiusure davanti alla difesa, finisce però per essere più interditore che regista e la squadra perde lucidità nella gestione della palla diventando estremamente prevedibile.

Svanberg 5,5 - Troverebbe il secondo gol consecutivo ma il Var glielo annulla, si impegna tanto in copertura ma in occasione del gol di Luis Alberto doveva essere molto più deciso nel tentativo di contrasto. Dal 72' Baldursson 6 - Mette in campo voglia e dinamismo cercando di scompigliare le carte di una partita virtualmente chiusa.

Orsolini 5,5 - Abbastanza vivace sin dal principio, alla lunga distanza risulta però evanescente facendosi notare più che altro per alcuni tentativi improbabili. Bella ma sfortunata la traversa colpita su punizione. Dall'80' Vignato 6 - Buon ingresso con personalità e imprevedibilità: forse merita più spazio.

Soriano 6 - Solito motore dell'azione, cerca l'inserimento e svaria su tutto il fronte d'attacco. Prende e restituisce calci senza risparmiarsi mai e alla fine è naturalmente poco lucido in fase di finalizzazione.

Sansone 4 - Solita partita inconsistente come capita ormai da un anno, non si capisce il senso della sua presenza in campo. Resta incredibilmente in campo quasi tutta la gara. Dall'80' Santander 6 - Qualche buona sportellata con i difensori della Lazio.

Palacio 5,5 - Molto mobile, anche troppo. Si apre sempre sull'esterno lasciando l'area puntualmente sguarnita. Generoso come sempre, ma così spreca energie per nulla. Dal 72' Barrow 6,5 - Pericoloso al primo tentativo, reagisce alla panchina entrando con determinazione e voglia di incidere anche da attaccante centrale.

Mihajlovic 5,5 - Alla luce delle assenza e della rosa costruita in estate, non poteva fare probabilmente nulla di più nell'undici titolare. La mancanza di esperienza in mediana si sente così come quella di un attaccante in grado di dare profondità alla manovra. Pecca però di eccessiva fiducia in un giocatore apparentemente perso come Sansone e tarda troppo nell'effettuare cambi che, pur non essendo campioni, avrebbero almeno potuto tenere viva la gara con forze fresche.


💬 Commenti