Primavera, termina in semifinale il ‘Vignola’ del Bologna

Rossoblù battuti dal Parma, che vanno in finale grazie a Marconi

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 
Crociati, in azione contro il Parma (Foto BFC)

Niente da fare, per la vendetta occorrerà attendere il prossimo anno: nella prima semifinale della 54° edizione del torneo Città di Vignola è il Parma ad avere la meglio sul Bologna, con i ducali che si qualificano così in semifinale grazie alla doppietta di Marconi e alla rete di Tannor, vincendo per 3 a 2. I rossoblù di Vigiani, subito in svantaggio, erano riusciti a portarsi addirittura avanti grazie alle reti di Casadei e Rosetti, ma nella parte finale della ripresa ecco il colpo di reni dei crociati, che attendono ora di sapere l’avversario della finalissima di martedì 16 agosto. 

 

La partita

Vigiani cambia rispetto all’ultima uscita e si affida ad una difesa a 4, con Crociati e Panzacchi terzini, Zilio al centro insieme a Mercier e con Casadei e Busato a sostegno dell’unica punta Mmaee. 4-3-1-2, invece, per il Parma: in avanti ad agire alle spalle delle due punte Haj e Marconi è Ribaudo. 

A partire forte sono proprio i ducali, che dopo 6’ passano in vantaggio: Raffaelli stende Haj in area, dal dischetto ecco Marconi che non sbaglia, siglando l’1 a 0. Meglio il Parma nei primi 45’ di gioco: Ribaudo ha sul suo mancino tre nitide occasioni da rete ma prima l’imprecisione, poi il palo e infine uno strepitoso Raffaelli strozzano in gola l’urlo di gioia del fantasista crociato. A provarci è anche Marconi, soprattutto a cavallo della mezzora: il destro in diagonale del numero 9 termina a lato, stessa sorte per la rovesciata improvvisata una manciata di secondi più tardi. Il Bologna di Vigiani, in attesa per tutto il primo tempo, esce alla distanza, dapprima facendosi vedere con Mmaee e poi segnando il pareggio grazie a Casadei, il cui mancino di prima intenzione, dal vertice dell’area, pietrifica Borrielli e fissa il punteggio sull’1 a 1. Nel finale proteste rossoblù per un presunto fallo in area di rigore ai danni proprio di Casadei: la panchina di Vigiani si lamenta del mancato fischio, l’arbitro lascia proseguire. 

Ripresa al via con due volti novi tra i rossoblù: in avanti c’è Ebone al posto di Mmaee, mentre in difesa ecco Paterlini al fianco di Zilio, con Mercier che si accomoda in panchina. La fase di studio tra le due formazioni dura un quarto d’ora circa: a spezzare l’equilibrio ci pensa Rosetti, che conclude una ripartenza dei suoi siglando il nuovo vantaggio. Il Parma non ci sta, e il tecnico dei ducali Beggi si affida alla panchina. Mossa vincente. Al 23’ Tannor flirta col pareggio, senza concludere, mentre al 34’ ecco il gol che vale il 2 a 2, sempre con Tannor, che approfitta di un errore della difesa del Bologna per siglare. Tutto finito? Assolutamente no. L’inerzia del match sorride al Parma che a 3’ dalla fine piazza anche il colpo del ko con Marconi. Gialloblù in finale, Bologna eliminato. 

Il tabellino della gara 

Bologna (4-3-2-1): Raffaelli; Crociati, Mercier (1’ st Paterlini), Zilio, Panzacchi (37’ st Cottone); Corsi, Menegazzo, Rosetti; Busato (15’ st Bynoe), Casadei (33’ st Maltoni); Mmaee (1’ st Ebone). Allenatore: Vigiani. A disposizione: Gasperini, Barbaro, Lai, De Stefano. 

Parma (4-3-1-2): Borriello; Vona, Del Bello, Sahitaj, Flex (31’ st Bangala); Basili, Lorenzani (38’ st Fiath), Cavalca (21’ st Motti); Ribaudo (16’ st Tannor); Marconi, Haj. Allenatore: Beggi. A disposizione: Moretta, Torri, Bandaogo, Lopez. 

Marcatori: 6’ pt rig. Marconi (P), 45’ pt Casadei (B), 14’ st Rosetti (B), 34’ st Tannor (P), 42’ st Marconi (P).
Ammoniti: Crociati, Panzacchi, Bynoe, Rosetti (B); Cavalca, Del Bello, Flex, Marconi (P).
Espulso al 49’ st Vona (P) per proteste. 
Note: recupero 3’ – 6’. 
Arbitro: Grillo di Modena.

 


💬 Commenti